Benitez: “Vi spiego le differenze tra l’esperienza a Napoli e quella all’Inter”

In un’intervista rilasciata a “Mundo” e riportata sull’edizione odierna del quotidiano “Il Mattino”, il tecnico del Napoli, Rafa Benitez, fa il punto della situazione sull’inizio di campionato degli azzurri mettendo a confronto l’esperienza sulla panchina partenopea con quella breve alla guida tecnica dell’Inter. “Rispetto ai nerazzurri qui è tutto diverso. De Laurentiis ha acquistato tutti i giocatori che gli ho chiesto, mentre Moratti non ne acquistò nemmeno uno di quelli suggeriti. Napoli è come Liverpool, il calcio è anche riscatto sociale oltre che passione. Quando si arriva in un campionato diverso è importante accorciare i tempi, meglio avere giocatori che conoscono i concetti e li trasmettono. La lingua è importante perch√© ci sono molte sfumature che sfuggono. Callejon ha movimenti particolari che adesso nel calcio non ha quasi più nessuno. Albiol può giocare anche a centrocampo e la sua capacità di giocare con i piedi è un bonus per la squadra. Higuain ha una qualità eccezionale e sapevo che avrebbe fatto la differenza. Per quello visto finora abbiamo avuto ragione su questi tre acquisti. Ho avuto offerte ma ho atteso la squadra giusta che vuole essere competitiva e lottare per tutti i titoli. Il Napoli vuole crescere e fare bene in Italia e in Europa. In campionato abbiamo avuto la migliore partenza della storia e siamo a pari punti in Champions League con Dortmund e Arsenal nel gruppo della morte. In campionato la Roma ha il vantaggio di giocare una partita a settimana. Futuro? Vorrei allenare la Spagna, ma non ora perchè le Furie Rosse devono vincere ancora tanto con Del Bosque”.

Condividi