Benevento-Virtus Entella. A caccia dei tre punti, le probabili formazioni del match del “Vigorito”

Si torna a giocare, dopo il pari con qualche rimpianto della Dacia Arena contro il Pordenone, per gli stregoni è ora di scendere nuovamente in campo alla caccia dei tre punti. Al Vigorito arriva la Virtus Entella di mister Boscaglia reduce dal brutto ko interno contro il Venezia. Il Benevento è ancora in battuto ed ha totalizzato fino ad ora 11 punti in 5 partite di campionato. Con l’intera rosa a disposizione, e vista la qualità presente in ogni reparto, mister Inzaghi ha solo l’imbarazzo della scelta per schierare l’11 titolare, ci aspettiamo qualche cambio rispetto alla gara di marted√¨.

Come arriva il Benevento. Il monitoraggio di Inzaghi sullo stato di forma della rosa è continuo. La scorsa settimana ha prosciugato un po’ le forze con il rischio che qualche scoria di troppo non sia del tutto smaltita al rientro in campo. Difficilmente, però, vedremo grandi rivoluzioni nell’11 titolare, in quanto, vista la buona preparazione estiva e complice la sosta che verrà osservata a cavallo di domenica 13 ottobre, risulta difficile credere che qualcuno avverta già l’esigenza di rifiatare. E gli avversari? Mister Inzaghi si è espresso più volte su questo punto: lui sceglie lo schieramento iniziale indipendentemente da chi ha di fronte. Difficile intuire con certezza con quale schieramento scenderanno in campo gli stregoni. Inzaghi si è dimostrato essere, fino a questo momento, un trasformista, basti pensare al 3-5-2 nella gara contro il Cosenza, o allo schieramento con un falso esterno in gare contro squadre che adottavano il 4-3-1-2 (vedi Pisa, Cittadella e proprio Pordenone).

Come arriva la Virtus Entella. Reduce da 3 vittorie, un pari ed una sconfitta nelle prime 5 uscite, la formazione ligure verrà probabilmente schierata da mister Boscaglia con un 4-3-1-2. Tra le fila della matricola di Chiavari attenzione al trequartista Andrea Schenetti, ex Cittadella (140 presenze e 19 reti in 5 stagioni), senza dimenticarci dell’ex Mirko Eramo e del giovane Mauro Coppolaro. Tra le defezioni troviamo il centrocampista Crimi, fuori per almeno 6 mesi dopo la rottura del crociato.

I precedenti. Molto giovane la storia delle gare tra queste due compagini: due gare in campionato ed una in Coppa Italia. E’ il 17 ottobre 2016 la data del primo confronto fra le due formazioni. Partita al cardiopalmo con gli stregoni avanti per due reti a zero (doppietta di Fabio Ceravolo), rimontati dalle reti di Tremolada prima e Sini poi, prima della rete del ko firmata da Ciccio Caputo. La gara di ritorno, al Vigorito termina, invece sul punteggio di 0-0. Oltre alle due sfide di campionato della stagione 2016/17, nel 2014, e precisamente il 16 agosto c’è un altro confronto: quello valido per il secondo turno di Coppa Italia, terminato col il risultato di 2-2. Anche i quell’occasione la spuntarono i liguri, vincendo la lotteria dei calci di rigore (7-6).

2014/15 Coppa Italia (secondo turno): Virtus Entella – Benevento 2-2 (Mazzarani (V), Doninelli (B), Moreo (V), Marotta(B) )(7-6 d.c.r.)

2016/17 Serie B: Virtus Entella – Benevento 3-2 (Ceravolo (B), Ceravolo (B), Tremolada (V), Sini (V), Caputo (V) )

2016/17 Serie B: Benevento – Virtus Entella 0-0

Probabili formazioni

BENEVENTO-VIRTUS ENTELLA

Benevento(4-4-2): Montipò; Maggio, Antei, Caldirola, Letizia; Kragl, Hetemaj, Viola, Tello; Sau, Coda. All. Inzaghi.

Virtus Entella (4-3-1-2): Contini; Coppolaro, Chiosa, Pellizzer, Sala; Eramo, Paolucci, Nizzetto; Schenetti; Morra, Mancosu. All. Boscaglia.

Giovanni Tafuto

Condividi