Benevento-Ascoli 1-1. Farias riprende Botteghin, pari all’esordio di Cannavaro

Inizia con un pareggio il cammino di Fabio Cannavaro sulla panchina del Benevento. I sanniti, davanti al pubblico amico dello stadio Ciro Vigorito, conquistano solo un punto contro l’Ascoli di mister Bucchi. Due squadre che erano alla ricerca della vittoria per staccarsi dal lato destro della classifica, ma che si dividono la posta in palio che smuove solo le acque.

Dopo sei minuti di gioco i marchigiani passano in vantaggio con Botteghin, su assist di Falasco. Una rete in avvio di gara che fa riapparire fantasmi di una nuova sconfitta per i sanniti, che nel tempo riescono a costruire il pareggio. La rete arriva ad inizio ripresa con Farias, servito da Ciano.

La prossima settimana gli stregoni cercheranno di portare via l’intera posta nella trasferta altoatesina, in casa della neopromossa Sudtirol.

Marcatori: 6′ Botteghin (A), 48′ Farias (B)

BENEVENTO
Paleari; Letizia, Acampora, Karic (46′ Farias), Glik (61′ Pastina), Improta, Foulon (46′ Schiattarella), Ciano, Leverbe, Veseli (24′ Capellini), Forte (46′ Nwankwo).
A disp.: Manfredini, Lucatelli, Masciangelo, Tello, Thiam Pape, Vokic, Koutsoupias.
All.  Fabio Cannavaro

ASCOLI
Guarna; Quaranta, Caligara (82′ Salvi), Dionisi (62′ Bidaoui), Gondo (46′ Mendes), Collocolo (70′ Eramo), Falzerano (82′ Ciciretti), Botteghin, Falasco, Bellusci, Buchel.
A disp.: Bolletta, Baumann, Simic, Lungoyi, Donati, Giordano, Giovane.
All.  Cristian Bucchi

Ammoniti: Gondo (A), Caligara (A), Acampora (B), Buchel (A), Botteghin (A), Bellusci (A), Farias (B).

Arbitro: Michael Fabbri di Ravenna.
Assistenti: Dario Cecconi di Empoli e Filippo Bercigli di Firenze.
Quarto Ufficiale: Francesco D’Eusanio di Faenza.
Var e Avar: Gianluca Manganiello di Pinerolo e Pasquale De Meo di Foggia.