Bari-Avellino 1-2. Comi impatta e Pozzebon completa la rimonta, lupi avanti in Coppa Italia

Per la squadra di Rastelli si tratta del primo grande banco di prova della stagione, per l’Avellino lo stadio “San Nicola” è un ostacolo insormontabile da tempo, inoltre il Bari da poco rinato grazie ad una nuova struttura societaria è squadra di gran carattere.
Il primo tempo si chiude con i biancorossi in vantaggio, la rete arriva su azione da corner nella quale Gomis sembra essere in ritardo sulla zuccata del vantaggio di Ligi. Intanto sugli spalti c’è gran tensione, con le tifoserie che vengono a contatto dopo un fitto lancio di oggetti e petardi ai danni degli avellinesi, intervento delle Forze dell’Ordine a riportare la calma.
Il cambio di Rastelli all’intervallo porta i frutti sperati, il neo entrato Comi, che aveva rilevato il posto di Soumare, prima è vittima di una gomitata che vale l’espulsione a De Luca, dopodichè timbra il tabellino dei marcatori, al 58′ è sua l’incornata che trafigge Donnarumma per il pareggio. Il Bari è alle corde mentre piovono cartellini sui biancorossi. A pochi minuti dal termine è Pozzebon a vestire i panni del salvatore irpino, all’83’ è sua la conclusione su un calcio di punizione a due in area che fulmina ancora l’estremo barese per il 2-1 dell’Avellino. Rastelli ha davvero la bacchetta magica questa sera, anche la seconda rete arriva dalla panchina con Pozzebon che aveva sostituito Arrighini appena tre minuti prima della rete. Non bastano quattro di minuti di recupero al Bari per tentare l’impresa, l’Avellino espugna il “San Nicola” e affronterà l’Atalanta nella prossima sfida di Coppa.
Ottima prova di qualità e carattere degli uomini di Rastelli, un buon viatico in vista dell’esordio al “Partenio-Lombardi” in campionato contro la Pro Vercelli.


BARI (4-4-2):
Donnarumma; Salviato, Rossini, Ligi, Calderoni; Galano, Sciaudone, Defendi, Stoian; Joao Silva, De Luca.
A disp.: Guarna, Micai, Romizi, Di Noia, Albadoro, Contini, Filippini, Partipilo, Sall, Camporese, Scalera, Castrovillari.
All.: Devis Mangia

AVELLINO (3-5-2): Gomis; Pisacane, Ely, Chiosa; Bittante, Kone, Arini, Schiavon, Visconti; Arrighini, Soumarè (1′ st Comi).
A disp: Frattali, Bavena, Petricciuolo, Zito, Fabbro, Pozzebon, D’Angelo, Regoli, Vergara.
All.: Massimo Rastelli

direzione di gara: Angelo Cervellera della sezione di Taranto
assistenti: Marco Musolino della sezione di Taranto e Francesco De Luca della sezione di Pescara.
reti: 45′ pt Ligi (B), 13′ st Comi (A), 38′ st Pozzebon (A)
ammoniti: Sciaudone (B) al 21′, Rossini (B) al 34′, Defendi (B) al 7′ st, Ligi (B) al 18′ st
espulsi: 9′ st De Luca (B)
note: angoli 4-3; presenti 16.174 spettatori con circa 500 tifosi irpini, incasso 89.690 euro; recupero 2′ pt.

 


clicca qui per seguirci su Facebook
clicca qui per seguirci su Twitter