Avellino. Tra certezze e suggestioni, prende il volo il mercato irpino

Dopo le conferme di Silvestri e Laezza, l’Avellino inizia a muoversi in maniera imponente sul mercato. Certezze e suggestioni per gli irpini, con Salvatore Di Somma che vuole portare a Piero Braglia profili di alto spessore per dare una sterzata al destino dell’Avellino.

Raggiunti i play-off nella stagione appena conclusa è tempo di dare avvio a un progetto a vincere per il club di Angelo Antonio D’Agostino.  Prima delle operazioni in entrata per nuovi innesti, il diesse sta cercando di ottenere il rinnovo dei prestiti di Micovski e Charpentier, con quest’ultimo che hanno offerte da diversi club come Reggina e Cittadella. In attesa di capire il destino dei due ex lupi, la dirigenza sta sondando i profili di Emmanuele Matino, proprio in forze alla Cavese nella scorsa annata ma di proprietà del Parma. Uno dei principali obiettivi di mercato sembrerebbe essere quello di Gabriele Rocchi, ormai ad un passo dalla firma con i lupi dopo l’esperienza tra le fila della Cavese. Nonostante la priorità sia la difesa, non viene trascurato il reparto offensivo. Di Somma è sulle tracce di Salvatore Caturano. che dopo diversi accostamenti potrebbe realmente vestire la maglia dell’Avellino in questa stagione. Piazza gradita al calciatore e giocatore gradito a Braglia, che lo ha visto fare strage di tifosi nell’esperienza leccese, dove i suoi gol hanno portato grandi soddisfazioni in chiave di numeri e punteggi.

Per quel che riguarda il vertice offensivo la suggestione Gigi Castaldo sembrerebbe prendere sempre più piede, anche in virtù della dichiarazione di uscita da parte della Casertana. Si chiude un capitolo, un altro, per l’attaccante di Giugliano in Campania, ma se negli anni scorsi la possibilità di un ritorno sembrava essere impossibile, pare che si siano aperti degli spiragli. Occhi anche su Salvatore Elia, esterno d’attacco che nelle scorse annate ha vestito la maglia della Juve Stabia. Il giocatore di proprietà dell’Atalanta ha salutato le vespe e potrebbe arrivare in biancoverde con la formula del prestito.

Sulla questione centrocampo, sono tanti i nomi si alternano e che riecheggiano negli ambienti irpini, tra gli ultimi quelli di Mattia Corradi del Piacenza e Denny Gigliotti della Virtus Francavilla. Per il parco difensori non è da trascurare l’aspetto portiere che nella scorsa annata ha fatto tanto discutere. Di Somma ha puntato a Rok Vodisek, estremo difensore classe ’99, che arriverebbe con la formula del prestito dal Genoa., Quello dello sloveno non è il solo profilo in valutazione per difendere la porta irpina. Sotto la lente d’ingrandimento ci sarebbero anche Raffaele Ioime e Davide Bertoncini della Reggina. Sempre in prestito, però potrebbe arrivare dall’Atalanta non solo Elia, ma anche Alberto Dossena, classe ’98.

Condividi