Avellino. Tanti i nomi da sfoltire

Dopo essere stata tra le regine di questo primo scorcio di mercato estivo con gli acquisti di Togni, Schiavon e Pisacane, adesso la società irpina ha la necessità di sfoltire la rosa, anche perch√© lo stesso Mister Rastelli ha più volte dichiarato di trovarsi a proprio agio quando non deve gestire troppi calciatori. Nell’attesa di trovare un difensore d’esperienza che faccia fare il salto di qualità al reparto (sempre calde le piste che portano al capitano del Modena Perna, al danese Troest, in forza al Varese, ed allo svincolato, ex Atalanta e Palermo, Carrozzieri), il Diesse De Vito sta facendo la spola tra Avellino e Milano per cercare di piazzare tutti i giocatori che non rientrerebbero più nei piani tecnico-tattici del Mister. Il difensore Pasquale Porcaro andrà un altro anno in prestito al Melfi, mentre è corsa a due tra Arzanese e Como per assicurarsi le prestazioni del ventenne centrocampista Michel Panatti. Renato Ricci invece, rientrato dal prestito all’Aversa Normanna, dove aveva collezionato 15 presenze impreziosite da 3 goal, dovrebbe essere girato in prestito, sempre in Seconda Divisione, ai toscani del Poggibonsi. I siciliani Lasagna e Catania già da tempo sono di fatto promessi sposi del Messina, squadra neo promossa in Seconda Divisione, e, a meno di clamorosi stravolgimenti, non dovrebbero muoversi dall’isola. Per quanto riguarda invece De Angelis e Biancolino, entrambi di praticamente scaricati dallo stesso Patron Taccone, sul primo ci sarebbero Mantova, Catanzaro e Modena, sul Pitone, invece, forte è l’interesse del Taranto. I due attaccanti, però, vorrebbero rimanere alla corte di Mister Rastelli ancora un anno.

Condividi