Avellino-Pescara. Sfida ad alta tensione, punti preziosi al “Partenio”

Avellino-Pescara è un bivio per entrambe le contendenti, che vengono da un opaco e hanno voglia di ripartire. Gli abruzzesi vedranno l’esordio in panchina di Serse Cosmi, il neo tecnico subentrato a Pasquale Marino avrà un inizio non facile al Partenio. Inoltre dopo la frattura al setto nasale per Zauri, e le assenze confermate di Capuano e Balzano, la linea difensiva pescarese è tutta da inventare, chissà se basteranno la grinta e l’esperienza del nuovo tecnico per instillare punti e fiducia nell’ambiente biancoazzurro. Per gli irpini la vittoria è d’obbligo per continuare nei sogni di gloria finora cullati, ieri in conferenza Millesi è stato perentorio: Sabato il pallone dovrà scoppiare. Per dire palesemente che sarà una gara ad alta tensione sportiva tra due squadre che necessitano di punti.
Gli abruzzesi vengono da sei sconfitte consecutive, un dato da non sottovalutare perch√© sotto la cenere delle sconfitte cova sempre il fuoco della rivalsa, ancor più quando cambia il timone di una squadra.