Avellino. Le trattative per l’attacco

Mancano ormai pochissimi giorni alla partenza dell’Avellino per il ritiro di Castel Di Sangro e, in casa biancoverde, tengono banco soprattutto le vicende di mercato. E’ fuori di dubbio che, al momento, il reparto che maggiormente necessita di interventi sia quello avanzato, con il Diesse De Vito alla continua ricerca di un attaccante da affiancare al bomber Gigi Castaldo. Con Pavoletti sempre in stand-by ed il giovane Pape Dia che deve dimostrare il suo talento su palcoscenici completamente diversi da quelli dei campionati Primavera, sembra che la scelta si sia di fatto ristretta ad uno tra Marco Sansovini ed Andrey Galabinov. Il primo è nel mirino della dirigenza irpina ormai da tempo e la sua esperienza, unita alla prolificità, lo rendono tra i più indicati per far fare il salto di qualità alla compagine di Mister Rastelli. L’attaccante romano, poi, sembra non rientrare più nei piani dello Spezia che ha deciso di puntare tutto sul giovane Ebagua. Restano da trovare l’accordo con le società detentrici del cartellino (Spezia e Pescara) e con il giocatore, al quale, secondo indiscrezioni, sarebbe già stato offerto un triennale. Per quanto riguarda Galabinov l’attaccante, ultima stagione a Gubbio ma di proprietà del Livorno, difficilmente potrebbe trovare spazio in serie A con i Labronici di Mister Nicola, chiuso com’è da Dionisi, Siligardi e, soprattutto, Paulinho. Rastelli ha avuto parole di elogio per lui (è un giocatore che piace molto, riesce a fare reparto da solo ed è forte fisicamente ha dichiarato ad irpiniaoggi.it), resterà da vedere se alla fine l’accordo si farà e se si riuscirà a vincere la concorrenza di altre squadre (Perugia in primis) pronte a tutto pur di assicurarsi le prestazioni del venticinquenne bulgaro.

Condividi