Avellino. Infortunio Silvestri: l’esito degli esami strumentali

Non arrivano buone notizie in merito alla condizioni di Luigi Silvestri. Il difensore dell’Avellino, a margine del match casalingo disputato ieri contro il Bari (1-0), si è visto obbligato a lasciare il terreno di gioco con l’ausilio della barella dopo 65 minuti a causa di un brutto infortunio.

Subito dopo il problema patito nel rush finale della gara andata in scena al Partenio Lombardi, il calciatore dei biancoverdi è stato trasportato in ambulanza, grazie all’intervento della Misericordia di Avellino, presso la clinica Villa Esther. Luigi Silvestri, sotto l’osservazione del medico sociale del club irpino, si è sottoposto a degli esami strumentali che hanno evidenziato una frattura composta del malleolo peroneale. Visto l’esito, l’arto interessato è stato immobilizzato con doccia gessata. Lo staff medico dell’Avellino valuterà nelle prossime settimane l’evoluzione delle condizioni di Luigi Silvestri per avere chiari i tempi di recupero.

A commentare l’infortunio è stato lo stesso difensore dei lupi. Luigi Silvestri si è espresso in questo modo sul proprio account Instagram: “Cercherò di essere breve, sicuramente sono preso dall’emozione dopo anni di delusioni! Questa vittoria è prima degli uomini che siamo e poi dei calciatori che stiamo dimostrando di essere! Questa vittoria è dei tifosi per quello che hanno rischiato da ieri a oggi per starci vicino per via delle problematiche! Questa vittoria dice tanto; Questa squadra al completo può giocarsela con tutti , nonostante tutto quello che è successo siamo ancora lì al secondo posto! La vittoria è di quelli che hanno giocato poco per merito degli altri ma si son fatti trovare sempre pronti al momento giusto! Mancano 3 finali per raggiungere un obiettivo diventato tale durante il percorso! Ero consapevole che prima o poi mi sarebbe successo qualcosa, per il modo di giocare che ho! Oggi ho viaggiato con la testa durante il trasporto in barella! Ma alla fine non è niente di grave! Tutto passa e tutto si affronta con il sorriso e con i capelli sciolti! Tutto apposto lupi! Mi riposo un pochino”.

Nunzio Marrazzo  (Ph Tobia Conte)