Avellino. Contro il Bari per risorgere, ultima chiamata per gli irpini

Walter Novellino deve cambiare radicalmente per poter riuscire da dare una spinta ed una scossa ad una squadra che non riesce più a trovare vittoria e continuità. Domani, nel giorno di Pasquetta, arriva il Bari al Partenio Lombardi per il recuoerpo della 29esima giornata di campionato. Dentro o fuori dalla crisi, è su questo che si basa la sfida di domani contro i galletti.

COME ARRIVA L’AVELLINO – Out qualche elemento per Walter Novellino, che oltre ai soliti noti, dovrà rinunciare anche a Di Tacchio e Radu che ha rimediato una frattura alle costole. Si prospetta un vero e proprio cambio in campo, con giocatori troveranno o ritroveranno una maglia da titolare, pronti a giocare con un sistema inedito per cercare maggiore spinta in avanti.

COME ARRIVA IL BARI – Rirtrovato Basha, Fabio Grosso ha la possibilitùà di contare sulkla sua esperienza, ma anche su quella di Floro Flores, che torna disponibile ma non per i 90′. Il Bari però dovrà fare i conti con altri assenti. restano fuori dalla lista Anderson, Oikonomu, Diakitè, Morleo e Brinza. Una buona notizia, quindi per l’Avellino che affronterà una squadra caduta contro l’Ascoli.

PROBABILI FORMAZIONI

Avellino (4-2-3-1): Lezzerini; Pecxorini, Kresic, Ngawa, Marchizza; De Risio, Moretti; Cabezas, Asencio, Vajushi; Castaldo

Bari (4-3-3): Micai; Cassani, Marrone, Empereur, Sabelli; henderson, Petriccione, Tello; Improta, Nenè, Cissè

Cristina Mariano