Audax Cervinara. Guarro e la decisione di restare: “Cercato dalla Palmese, ma alla fine ho scelto il Cervo”

Dopo il fuggi fuggi generale in casa Audax Cervinara, c’è chi ha deciso di voler andar via, accasandosi altrove, e chi ha deciso di restare, dopo confronti con la società, proseguendo con il progetto dei caudini. Tra questi c’è Antonio Guarro che subito la notizia dell’addio di Giordano, poi rientrato nei ranghi, è piombato al centro del mercato, con tante richieste da parte di squadre di Eccellenza, ma anche da categorie superiori. Dopo alcuni giorni di meditazione, la scelta di proseguire con la maglia biancazzurra. La nostra redazione ha sentito il difensore oplontino, che ha spiegato brevemente la scelta di restare a Cervinara, ma confermando il forte interesse della Palmese.

“Inizialmente eravamo andati tutti via da Cervinara. Successivamente il presidente ci ha chiamati e abbiamo avuto un confronto con lui, ci siamo chiariti e alla fine abbiamo deciso di proseguire, almeno io che ho trovato l’accordo decidendo, quindi, di restare”. – Sulle squadre che hanno cercato il difensore torrese, lo stesso conferma anche l’interesse della Palmese – “Diverse squadre mi hanno cercato, ma alla fine ho preferito restare. Ho avuto qualche contatto con mister Guarracino, mi voleva con lui dopo l’esperienza di Sorrento, l’interesse c’era da parte dei rossoneri, ma poi ho scelto di restare qui a Cervinara”. – Pensando al calcio giocato, si parla di obiettivi stagionali – “Il nostro intento è quello di fare un campionato da vertice, ma allo stato attuale, la società sta lavorando per rinforzare la rosa, dopo i diversi addii, anche importanti, che vanno giustamente rimpiazzati”.

Condividi