AreAvellino. Buona prestazione, ma il Lupo non sa più azzannare

Dopo la deludente prestazione contro la Virtus Entella, al Partenio-Lombardi l’Avellino ritrova la grinta che aveva temporaneamente perso. Un’ottima prestazione da parte dei ragazzi di Mimmo Toscano, almeno dal punto di vista dell’impegno messo in campo.

Un undici iniziale che ha ringhiato per tutta la partita, seppur va detto che in alcuni tratti del primo tempo il Trapani ha messo in serio pericolo la difesa e la porta casalinghe.

Nel secondo tempo tutt’altra storia. Trapani domani, almeno fino ai minuti finali del match. Avellino aggressivo, ma che manca di cinismo sotto porta. Gli uomini di Toscano, allenatore offensivo per antonomasia, non riescono a creare palle gol Alla terza di campionato si trova con un solo gol all’attivo e 3 al passivo. Di sicuro sono stati lanciati segnali incoraggianti riguardo la difesa e gli schemi di gioco. Un grande possesso palla, Castaldo ancora immortale. Tutti aspetti che fanno ben sperare, manca solo la cattiveria sotto porta.

Nel reparto offensivo, manovre troppo prolungate e poco precise. Lo testimoniano i dati di oggi: Guerrieri non è stato minimamente impegnato, seppur nei dintorni dell’area siano arrivate almeno tre o quattro palle gol.

Per il mercato fatto questo è un elemento che non può non far preoccupare. La coppia-Ardemagni Castaldo, con il secondo che fa da sponda tra centrocampo ed attacco ha creato molto, seppur il nuovo arrivato abbia toccato veramente pochi palloni pericolosi.

Siamo, comunque, ancora alla terza giornata, e si sa che sarà solo il tempo a dare ragione. L’Avellino riprenderà la preparazione e nella prossima giornata l’asticella della difficoltà si alzerà ulteriormente. Il prossimo avversario degli irpini sarà il Verona, uscito sconfitto ieri dal Vigorito di Benevento.

Cristina Mariano

Condividi