Aqavion. Terzo successo di fila, Tirrena ko 11-5

L’anno scorso servirono tre giornate alla Del Bo Aqavion per prendere le misure al campionato ed iniziare la sua cavalcata trionfale verso i playoff. La speranza in casa grigioverde è che il successo contro il Tirrena, 11-5 il risultato finale, rappresenti il punto di svolta della stagione: nel pomeriggio della Scandone arriva infatti la terza vittoria consecutiva, un risultato che non era stato ancora raggiunto dall’inizio del campionato e che strideva un po’ se comparato all’incredibile striscia di tredici risultati utili consecutivi ottenuta nel precedente campionato. La prossima trasferta di Acilia, contro i Pallanuotisti Roma, sembra inoltre l’ideale per continuare il filotto di vittorie, prima del tour de force di aprile che porterà Sciubba e compagni ad affrontare la Roma 2007 (in trasferta) e il Pescara (in casa), un uno-due decisivo per testare le reali ambizioni di alta classifica dell’Aqavion.

La pratica Tirrena dura i primi due quarti, durante i quali la compagine laziale si dimostra avversario ostico, facilitato nel compito anche dai tanti errori commessi in fase offensiva dai padroni di casa e dalle eccezionali parate di Lombardi. L’estremo difensore in calottina scura dice di no a Riccitiello e Montesano, compiendo un vero e proprio miracolo sulla doppia conclusione di Politelli e Riccitiello. Quando il primo quarto sembra incanalato verso lo 0-0, arriva quasi inatteso il vantaggio ospite: l’alzo e tiro dai cinque metri di Mauro Pagliarini sorprende Ragusa che riesce solo a toccare il pallone. L’improvviso svantaggio scuote l’Aqavion che pareggia con Talamo (diagonale preciso) e ribalta il punteggio con il tap-in vincente di Ciro Autiero, che si iscrive alla cooperativa del gol grigioverde con il primo squillo in campionato. Nell’ultimo minuto, però, ancora Pagliarini, in versione solo contro tutti, piazza l’uno-due con una palombella e il rigore che porta il Tirrena sul 2-3 all’intervallo lungo.

Dopo il cambio di campo si ripresenta in acqua tutt’altra squadra. Riccitiello pareggia i conti quando non sono passati nemmeno 20 dall’inizio del terzo tempo, Politelli fallisce una ghiotta occasione in controfuga e Autiero conquista il rigore che Talamo realizza per il 4-3. E’ sempre Pagliarini, manco a dirlo, a trovare il guizzo per il 4-4, ma è un semplice incidente di percorso nel dominio grigioverde che caratterizza gli ultimi due quarti. Danaro, a secco nell’ultimo match contro il Basilicata, riprende la sua marcia spedita verso il gol finalizzando gli assist di Barberisi e di Autiero, senza dubbio il migliore dei suoi per spirito di sacrificio e capacità di mettersi a disposizione dei compagni. Nel quarto tempo Riccitiello realizza altre due reti che fanno dell’ex Canottieri il top scorer di giornata, poi Ragusa dice di no al secondo rigore fischiato dall’arbitro Luciani al Tirrena, prima di lasciare spazio negli ultimi sei minuti a Torti. Il neo entrato riesce subito a mettersi in mostra su una conclusione di Buffardi ed è fortunato sul doppio legno colpito dai due Pagliarini nell’azione del terzo rigore, mentre in attacco salgono a undici le marcature grigioverdi con Montesano ‚Äì capocannoniere della squadra con 12 reti ‚Äì e la doppietta di Sciubba, inframmezzati dal bellissimo gol di Pagliarini (anticipo su Barberisi e destro ai due metri) che chiude l’incontro sull’11-5.

Del Bo Aqavion Center-Tirrena 11-5 (0-1, 2-2, 4-1, 5-1)

Del Bo Aqavion: Ragusa, Petrucci, Barberisi, Danaro 2, Scotti Galletta, Torti, Riccitiello 3, Montesano 1, Autiero 1, Sciubba 2, Lucarelli, Politelli, Talamo 2 (1 rig.). All. Bencivenga

Tirrena: Lombardi, Gargiulo, Buffardi, Di Casimiro, Cardaccio, Pagliarini 1, Mussolini, Castello, Zeroli, Jacopucci, Giacchini, Pagliarini 4 (1 rig.), Secchi. All. Accorsi

Arbitro: Luciani

Superiorità numeriche: Aqavion 6/11 + 2 rigori, Tirrena 1/8 + 3 rigori

Note: Nel quarto tempo Torti (A) ha sostituito Ragusa tra i pali. Usciti per limite di falli Giacchini (T) e Pagliarini (T). Nel quarto tempo ammoniti Autiero (A) e Buffardi (T) per reciproche scorrettezze.