Angri. Tris al Vis Ariano, blindato il terzo posto. Di Nola: “Ci crediamo!”

I grigiorossi espugnano il Renzulli di Ariano Irpino con un netto 1-3 e blindano il terzo posto in classifica in attesa del derby allo stadio Novi contro la Pro Scafatese di domenica prossima. Dopo il parziale di 1-1 con le reti del bomber Incoronato e Manco, nella ripresa gli uomini di mister Di Nola hanno prima messo la freccia con Alfonso Ferraioli e poi hanno chiuso il match con il gol di Della Femina. I primi dieci minuti di partita vengono caratterizzati dalla pressione della Vis Ariano che non si concretizza, poi gli ospiti rispondono prima con un lancio di Braca per la sponda di Incoronato che favorisce Della Femina il cui tiro, da buona posizione, finisce a lato. Al 13¬∞ è Manco a crossare da sinistra ma ne Guardabascio, ne Santosuosso arrivano sulla palla per spingerla in rete. Nove minuti più tardi è ancora Guardabascio ad andarsene on contropiede ma a sprecare tutto con un dribbling di troppo ben contenuto dalla difesa angrese. Al 24¬∞ i doriani sbloccano il risultato con l’ottima sponda di Ferraioli per Incoronato che fa a sportellate con un difensore avversario ed entra in area di rigore, calciando di sinistro verso l’angolino per l’uno a zero in favore dei grigiorossi. Per il bomber è il 9¬∞ gol in campionato. Dedica speciale alla mamma. Ancora Ferraioli ad avere una buona chance sprecata con un tiro che finisce alto. Al 40¬∞ c’è il pareggio della Vis Ariano con Manco che da azione di calcio d’angolo è abile a sfruttare la disattenzione della difesa ospite ed a realizzare l’uno a uno. La ripresa si apre con l’Angri determinato a portare a casa i tre punti ed il vantaggio giunge subito ad opera di Ferraioli: stavolta l’assist è di Incoronato ed il numero 11 grigiorosso dall’interno dell’area di rigore calcia forte di destro piegando le mani ad Errichelli e realizzando il sorpasso. Dodicesima marcatura in campionato per il grigiorosso doc. Dieci minuti più tardi ed in contropiede è Della Femina a realizzare di destro il tris degli ospiti su assist di Manzo. Secondo gol in grigorosso, dedicato all’amico Rosario Annarumma. Gli uomini di Di Nola sfiorano a più riprese la quarta marcatura ed al 77¬∞ la Vis Ariano prova a rientrare in partita con Guardabascio il cui tiro è bloccato da Longobardi. Due minuti più tardi Incoronato ha una buona occasione in area di rigore ma il suo destro viene stoppato dall’ottimo intervento di Grasso. Al minuto 81 è Manco ad andarsene in contropiede, a far fuori Imparato ed a calciare in diagonale di sinistro con la palla che fa la barba al palo. A fine partita da segnalare l’espulsione di Salvatore per doppia ammonizione. Dopo 4 minuti di recupero il signor Lavelli di Sesto San Giovanni mette fine alle ostilità.

Mister Di Nola: Sapevamo che loro cercavano di non farci giocare, hanno messo un uomo fisso su Manzo. Cercavano di prenderci abbastanza alti e sapevamo che correvamo questo rischio nei primi dieci minuti. Se fossimo stati più tranquilli nel primo tempo avremmo potuto fare qualcosa in più perch√© abbiamo avuto almeno 4-5 occasioni gol nitide con Ferraioli, Della Femina però non siamo stati bravi a gestire il pallone. Nel secondo tempo siamo venuti fuori e siamo andati dentro coi centrocampisti (gol di Della Femina), con Ferraioli perch√© loro rischiavano con la linea difensiva alta. Abbiamo mosso bene la palla, dimostrando che ci siamo, ci crediamo e guardiamo già alla prossima partita a cui teniamo tanto come tutta la piazza. Non guardiamo la classifica, ma pensiamo a blindare i play off e cercare di disputare almeno la prima partita in casa, poi dopo se arriva qualche altra cosa ben venga. Domenica abbiamo un match importante e ci dobbiamo far trovare pronti. Al di là della partita in se per se è la gara contro la Scafatese che ha un sapore diverso per i tifosi grigiorossi.

Il tabellino:

Vis Ariano: Errichiello, Bongo, Terracciano (De Biase), Viscido (Spaccamiglio Raff.), Guardabascio Gianl., Grasso, Manco, Memoli, Guardabascio Gius., Santosuosso, Khadiri (De Padua).

A disposizione: Castagna, Di Gruttola, De Padua, Spaccamiglio Raff., Purcaro, Spaccamiglio Gius., De Biase.

Allenatore: Claudio Pirone.

U.S. Angri 1927: Longobardi, D’Amato (Gargiulo), Viglione, Manzo, Imparato, Braca, Senatore, Della Femina (Pappadia), Incoronato, Iuliano (Salvatore), Ferraioli.

A disposizione: De Sio, Salvatore, Granato, D’Ambrosio, Gargiulo, Pappadia, Schettino.

Arbitro: Tommaso Lavelli di Sesto San Giovanni.

Assistenti: Granato e Del Papato di Nola.

Marcatori: 24° Incoronato (A), 40° Manco (V.A.), 49° Ferraioli (A) e 58° Della Femina (A).

Ammoniti: Salvatore (A).

Espulsi: Salvatore (A).

Note: 2′ recupero 1¬∞ tempo; 4′ recupero 2¬∞ tempo. 200 spettatori circa di cui 70 ospiti

Area comunicazione Giuseppe Afeltra