Afro-Napoli United-Afragolese 2-1. Amara sconfitta per i rossoblù, Masecchia: “Risultato bugiardo”

Sconfitta immeritata per l’Afragolese che subisce il secondo stop in campionato dall’Afro Napoli, che si impone per 2-1, ma sul risultato finale pesano le decisioni dell’arbitro, il signor Rapuano di Benevento, in particolare la mancata concessione di un rigore per fallo su Improta, proprio negli istanti finali. L’Afragolese crea tanto ma alla fine a vincere è l’Afro Napoli, che passa subito in vantaggio al 2′ di gioco grazie ad un gran gol di Sogno, che dal limite dell’area lascia partire un destro che si insacca all’incrocio alla sinistra di Pezzella. Due minuti dopo ancora Sogno pericoloso su punizione dal limite, ma stavolta Pezzella riesce ad arrivare sulla palla sventando la minaccia. Dopo soli 4 minuti dalla rete dei padroni di casa arriva il pareggio dell’Afragolese: bella azione di Panico sulla destra, il numero 7 crossa al centro per l’accorrente Vitiello, che viene anticipato da De Giorgi, il quale mette alle spalle del proprio portiere la rete dell’immediato 1-1. Al 33′ bel diagonale di Panico in area con la palla che sfiora il palo e termina sul fondo. Al 37′ Di Finizio recupera palla sulla trequarti, avanza e tenta il sinistro che termina di poco alto sulla traversa. Termina cos√¨ il primo tempo sul punteggio di parità. Nella ripresa l’Afragolese comincia subito all’attacco con il destro di Marzullo respinto da Santangelo. Poco dopo lo stesso capitano rossoblù ci prova su punizione ma senza inquadrare la porta. Poco dopo Vitiello tenta la conclusione dal limite, bloccata dal portiere, poi Palumbo ci prova di testa su cross di VIlardi, sugli sviluppi di un corner, ma l’estremo difensore locale è attento. Al 65′ è la volta di Pisani, para ancora Santangelo. Al 70′ il nuovo vantaggio dell’Afro Napoli: lo sigla De Giorgi, ben imbeccato sulla destra da Sogno: il numero 15 bianconere si fa perdonare l’autorete del primo tempo. L’Afragolese spinge sull’acceleratore alla ricerca del pareggio, ma Marzullo lo sfiora solo schiacciando troppo di testa su traversone di Vilardi. Santangelo si supera poi sulla punizione dal limite dello stesso capitano rossoblù, poi il giallo in area locale con Santangelo che commette fallo su Improta, ma l’arbitro, al 95′, non se la sente di concedere il rigore. Termina cos√¨ 2-1 per l’Afro Napoli, un risultato beffardo in quanto anche il pareggio, probabilmente, sarebbe stato stretto all’Afragolese.

Afro Napoli – Afragolese 2-1

Afro Napoli: Santangelo, Gargiulo, Gentile, Olivieri, Velotti, De Fenza, De Giorgi, Marigliano, Sogno, Duarte, Redjehimi (25’st Suleman). A disp. Riccio, Liguoro, Caliendo, Conteh, De Rosa, Diop, Lazzaro, Filogamo. All. Ambrosino.

Afragolese: Pezzella, Ceparano, Vilardi, Vitiello, Follera, Palumbo, Panico (30’st Santonicola), Marzullo, Pisani, Mansour (19’st Improta), Di Finizio. A disp. Paolella, De Simone, Di Fraia, Biancardi, Rea, Angelillo, Moretta. All. Masecchia.

Arbitro: Rapuano di Benevento

Reti: 2‘pt Sogno, 6’pt aut. De Giorgi (Afrag.), 24’st De Giorgi.

Note: Spettatori 500 circa. Ammoniti Gentile, Olivieri, Velotti, De Giorgi, De Fenza, Di Finizio, Vitiello, Panico, Santonicola. Recupero 1’pt, 6’st. Angoli 1-5.

Dichiarazioni del post-partita

Diesse Orlando Stiletti: Per il gioco espresso e per quanto fatto vedere in campo la sconfitta è il peggior risultato. Non credo che, per ciò che abbiamo dimostrato contro l?Afro Napoli, il 2-1 sia il punteggio più giusto. Dispiace criticare gli arbitri, che sono persone come noi e che possono sbagliare, ma voglio fare un appello all’AIA: quando ci sono partite come quella di oggi, in cui si decidono le sorti di un campionato e le posizioni in classifica, vanno designati degli arbitri all’altezza. Non si possono non dare due rigori solari. √à stata una partita arbitrata a senso unico e sinceramente l’Afragolese merita più rispetto e mi auguro che in futuro non accadano più episodi controversi come quelli di oggi. Noi comunque accettiamo la sconfitta. Ogni partita sarà una finale e domenica ci sarà la prima di dodici finali che ci serviranno per preparare alla grande i playoff.

Tecnico Giovanni Masecchia: Contro una signora squadra come l’Afro Napoli, che gioca sempre un buon calcio, mi aspettavo una risposta dalla squadra e devo dire che c’è stata. A parte i primi 15 minuti, durante i quali forse non ci siamo capiti perch√© noi dovevamo prenderli alti e può capitare di prendere gol con la squadra che si è abbassata troppo. C’è stato un infortunio in occasione del gol, quando cercavamo di costruire l’azione dal basso e ciò può capitare. Oltre al gol ed alla punizione loro sulla quale il nostro portiere è stato bravo, credo che poi l’Afragolese abbia dimostrato in lungo e in largo di meritare sul campo con una grande prova sia dal punto di vista fisico, sia mentale. Alla fine anche un pareggio poteva starci stretto. Oggi guardo alla prestazione, anche se dobbiamo migliorare su certe situazioni, e credo che la squadra è viva sotto tutti i punti di vista. Dispiace per i ragazzi, perch√© perdere dopo una prestazione del genere può avere delle ripercussioni dal punto di vista psicologico. Ripartiamo da questa prestazione per prepararci alla grande per i playoff. Ora abbiamo altre due partite difficili contro Albanova e Gladiator e sappiamo che questo è un campionato affascinante con squadre forti, ma posso assicurare che l’Afragolese giocherà sempre per vincere, per essere propositiva e alla fine tireremo le somme e vedremo in che posizione saremo.

Vincenzo Tanzillo

Ufficio Stampa e Comunicazione Vis Afragolese 1944

Condividi