Viterbese-Paganese 5-4 dcr. Gli azzurrostellati cadono ai rigori: finisce l’avventura in Coppa Italia

Finisce nel peggiore dei modi l’avventura della Paganese dalla Coppa Italia di Serie C. Gli azzurrostellati, infatti, dopo aver riacciuffato per i capelli il match cadono contro la Viterbese solo ai calci di rigore.

LA PARTITA – Il match parte con ritmi bassi, poche azioni pericolose e poche palle gol. La Paganese prova a sfruttare gli inserimenti di Boggian e Ngamba, ma è la Viterbese a passare in vantaggio al 14′ con Sini. Marcatura direttamente da calcio di punizione che va ad insaccarsi sul primo palo. Alla mezz’ora risponde la formazione azzurrostellata con Ngamba, che dall’interno dell’area tenta il tiro, il pallone si stampa sulla traversa e torna in campo, la difesa gialloblu spazza senza fronzoli. Al 42′ ci prova Dinelli, ma Pini risponde senza tanti problemi. All’intervallo la Paganese è in svantaggio.

Nella ripresa il match riprende con gli stessi ritmi, per poi accendersi in conseguenza al cambio tattico della formazione ospite. favo fa avanzare i suoi alla ricerca del pareggio, ma rischia lasciando spazio ai gialloblu per rendersi pericolosi sulle ripartenze. Il nuovo atteggiamento tattico dei campani trova i suoi frutti: prima Cuppone al 67′ poi Cesaretti al 73′ testano i riflessi di Pini. Il portiere della Viterbese risponde salvando il risultato. All’80’ clamorosa occasione per i padroni di casa con Bismark che si divora il raddoppio: contropiede e a tu per tu con Galli il calciatore gialloblu la manda fuori. La Paganese non riesce a costruire altre azioni pericolose se non al 4′ di recupero, quando Cuppone riesce a trova il pareggio.

Si va quindi ai supplementari. Ritmi molto blandi nel primo tempo, mentre nel secondo tempo supplementare la Paganese sfiora il gol della qualificazione con Meroni sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Terminati i 120′ si va alla lotteria dei rigori, quattro penalty segnati per la Viterbese solo tre per la Paganese. A sbagliare per gli azzurrostellati Cuppone al primo tiro e Maiorano all’ultimo.

La lotteria premia la formazione di Sottil che vola in semifinale dove incontreranno il Cosenza.

Redazione