Virtus Social. Nuovi volti e due addii

Chiusi, asserragliati. Accucciati in un angolo, al buio, timorosi di muoversi, di arrivare a quel maledetto interruttore. Basta poco, in fondo: è sufficiente un barlume per tornare ad orientarsi, per trovare la porta ed uscire dallo scantinato. Uno sforzo per respirare aria nuova, per tornare liberi di sognare (Caressa, 2010).

Bisogna scomodare uno come Fabio Caressa per descrivere, in chiave metaforica, le sensazioni del pre-partita di Virtus Social-Lokomotiv Flegrea. Al Giarrusso andrà in scena il primo incrocio decisivo, nonostante siano trascorse appena tre giornate. Non servono giri di parole per inquadrare la sfida di domenica: sarà un crocevia importante, importantissimo, che aiuterà a capire per quali obiettivi lotteranno i ragazzi di Di Matteo in questa stagione. Dopo il passo falso di Monteruscello non ci sono alternative, servono i tre punti ad ogni costo. Il campionato non è compromesso, mancano ancora troppe partite, l’importanza del prossimo incontro, comunque, richiede la massima concentrazione di tutto il gruppo, per provare a minare le certezze della squadra della ferrovia, l’ostica Lokomotiv.

Intanto, la Virtus Social Quarto rende noto di aver tesserato Antonio Talento, classe ’97, e Giuseppe Cangiano, classe ’88, abili e arruolabili per domenica, e di aver posto in regime di svincolo Mariano Boiano e Vincenzo Pagano, ai quali la società augura le migliori fortune professionali. I nuovi arrivati, fortemente voluti da Di Matteo, sono i primi innesti che vanno a rinfoltire un gruppo compatto, un gruppo che, però, non ha ancora acquisito consapevolezza dei propri mezzi.

Del resto, avere coraggio non significa non avere paura: le persone coraggiose sono quelle che affrontano i loro timori, le loro incertezze. Sono quelle che le ribaltano a loro vantaggio, usandole per diventare ancora più forti. E, forse, il problema sostanziale è proprio questo: la Virtus è forte, solo che ancora non lo sa.

L’appuntamento è per domenica, ore 11.00, allo stadio Comunale C. Giarrusso, Virtus-Lokomotiv promette spettacolo. Si ricorda che l’ingresso è gratuito, accesso in via D. Alighieri.

Comunicato Stampa Virtus Social Quarto