Villa Literno-Real Maceratese 0-1. Stellato segna, Mormile sigilla il blitz

La Real Maceratese s’impone con una prova di forza a Villa Literno. Contro la mai doma compagine del presidente Raffaele Maltempo, i maceratesi dimostrano di essere in un grande momento di forma e danno seguito alla roboante vittoria contro il Cimitile. La rete che concretizza lo 0-1 è stata realizzata da Salvatore Stellato, attaccante maceratese doc che sta trovando ottima armonia insieme alla squadra ed ai suoi compagni di reparto. Al Comunale della località liternese va rimarcata la grande prestazione di tutti i calciatori biancoazzurri, che ora fanno sognare in grande la società del presidente Andrea Guida e dei vice Giuseppe Iannotta e Giuseppe Criscuolo. Tanto rammarico, invece, per i liternesi di Raffaele Cottuno che non riescono a rialzarsi da una situazione assai delicata.

PRIMO TEMPO. La Real Maceratese mette in preventivo la partenza a razzo del Villa Literno, posizionato all’ultimo posto ed in cerca di punti tra le mura amiche. Dopo appena cento secondi Ciccarelli fa partire un missile dalla parte destra dell’area che non inquadra lo specchio della porta. Il tecnico Giuseppe Cicala registra immediatamente la difesa che si oppone alle offensive dei locali, privi quest’oggi del bomber Iannini e Raimondo. I due centrali Simonetti e Borrelli battagliano a centro campo, scontrandosi contro gli avversari di reparto Russo e Romano. Rinvigorito dalla doppietta di sabato scorso col Cimitile, Stellato si dimena in attacco insieme ad Airhuoyhwa, imbeccato in un paio di circostanze da Trotta. La pressione maceratese aumenta ed al 23′ è solo il grande riflesso del portierino Brandi ad evitare il vantaggio. Al primo corner battuto da Simonetti, Tartaro irrompe a centro area e di testa schiaccia a colpo sicuro: Brandi si distende sulla sua sinistra e con un balzo felino salva il risultato. Al 28′ mette la sua prima impronta sul match il talento nigeriano Airhuoyhwa che, all’altezza del centrocampo, scruta Brandi fuori da pali e tenta una girata in stile Quagliarella. Il gesto balistico è da applausi ma la sfera sorvola la traversa di pochi centimetri. Replicano i padroni di casa con azioni scaturite da calci piazzati: la retroguardia ospite spazza ogni intrusione della sfera in area di rigore. Con un terreno di gioco cos√¨ ampio, si assiste a continui capovolgimenti di fronte. Spronati dalla gradinata dall’allenatore squalificato Lello Cottuno, i liternesi trovano nuova linfa ed hanno a disposizione l’occasionissima al 43′. Sagliocco lancia Capasso che, tutto solo davanti alla porta, gli scarica addosso il tiro. Con quest’azione si conclude in pratica la prima frazione sul punteggio di 0-0.

SECONDO TEMPO. Approccio devastante nella ripresa per la Real Maceratese. Cesta pesca con un passaggio filtrante Stellato che fa sfilare la sfera da centravanti navigato dell’area e la scarica nell’angolino sinistro con un diagonale chirurgico (47′). Sigillo di pregevole fattura per il goleador di Macerata Campania che mette a referto la rete numero 4 in campionato. La partita si fa ancora più complicata per il Villa Literno al 52′. Mentre l’azione si sviluppa a centrocampo, il primo assistente di linea chiama urgentemente l’arbitro e gli confida qualche gesto proibito nelle sue vicinanze. Cos√¨ Francesco De Luca sventola il cartellino rosso diretto in faccia a Miraglia, reo di aver colpito con la mano Airhuoyhwa dietro la schiena. Nonostante lo svantaggio e l’inferiorità numerica, il Villa Literno non si scompone e Ciccarelli conclude da fuori area: palla oltre la traversa (59′). Dalla parte opposta ma dalla stessa mattonella, l’estroso Simonetti lascia partire un missile dalla trequarti che Brandi smanaccia in corner (60′). In difesa la Real Maceratese del dg Salvatore Mezzacapo e del team manager Francesco Costantino dorme sonni tranquilli grazie a Lauritano ed a Tartaro, il quale trova sempre occasione per mettere in mostra i suoi micidiali tackle in scivolata. Con l’intento di difendere il vantaggio, il tecnico Giuseppe Cicala abbassa il baricentro. Aiello e Lauritano s’immolano a salvatori della patria in varie circostanze. Sale in cattedra il centrocampista Romano che si esibisce in una serie di lanci calibrati sulla sinistra per Sagliocco: i traversoni non sono però mai pericolosi. All’85’ la punizione di Capasso non va lontana dalla porta, studiata bene da Mormile. Ci prova anche a Romano da fuori ma manca il bersaglio grosso (87′). Nel finale la difesa protetta da Mormile evita pericoli e s’aggiudica il match col punteggio di 0-1.

Tabellino: VILLA LITERNO-REAL MACERATESE = 0-1 (parziali: 0-0; 0-1)

VILLA LITERNO: Brandi, Solimene, Della Vecchia (65′ Puca), Romano, Miraglia, Cristiano, Lisetto, Russo, Ciccarelli, Capasso (89′ Panico), Sagliocco. In panchina: De Rosa, Pianese, Elia, Esposti, Iorio. Allenatore: Elio Coletta (sostituisce lo squalificato Raffaele Cottuno)

REAL MACERATESE: Mormile, Cesta (57′ Maggio), Aiello, Trotta, Lauritano, Tartaro, Forro, Borrelli, Stellato (73′ Rossano), Simonetti, Airhuoyhwa (79′ Faenza). In panchina: Suero, Musone, De Lucia, Carnevale. Allenatore: Giuseppe Cicala

RETE: 52′ Stellato (R)

ARBITRO: Francesco De Luca della sezione di Frattamaggiore (assistenti: Biagio De Rosa e Domenico Piscitelli di Caserta)

NOTE: Ammoniti: Romano, Cristiano, Lisetto, Panico (V); Cesta, Forro, Airhuoyhwa, Faenza (R). Espulso: al 52′ Miraglia (V). Angoli: 2-4. Fuorigioco: 4-1. Recupero: 0 nel primo tempo; 4 nel secondo tempo. Spettatori: 70 circa

DOMENICO VASTANTE

UFFICIO STAMPA A.S.D. REAL MACERATESE

Condividi