Vicenza-Salernitana 1-1. Di Tacchio, Kupisz e Belec i migliori: le pagelle dei granata

Ecco le pagelle dei giocatori della Salernitana che stasera hanno preso parte alla trasferta del “Romeo Menti” di Vicenza: Djuric-Rigoni, gara terminata 1-1.

Belec: Via e deve deviare in corner con un prodigio la conclusione di Pontisso. Si ripete poco dopo su Vandeputte, nel finale è determinante su Gori. Settimana dopo settimana sta dimostrando di essere un buon portiere e di aver accantonato il sabato nero di Verona. Voto: 6,5.

Casasola: Impreciso ogni volta che deve crossare, ha anche una grande occasione a metà ripresa ma la spreca da ottima posizione. Perde la marcatura di Rigoni sul gol del pareggio del Vicenza. Ma un calciatore che, per 95 minuti, corre ininterrottamente sulla fascia non può essere valutato al di sotto della sufficienza. Voto: 6.

Gyomber: Mantiene la posizione con bravura ed esperienza, compie due salvataggi determinanti nell’area piccola anticipando prima Jallow e poi Gori. Voto: 6,5.

Aya: Ci mette il fisico e tanta esperienza per fermare una ripartenza di Jallow, interessante il duello con Marotta che, tutto sommato, lo vede vincitore. Nel finale si immola su Nalini e salva la propria porta. Voto: 6,5.

Lopez: Mentalità vincente, piglio da leader e qualche ottima chiusura in anticipo. E’ lui il titolare della fascia sinistra granata. Voto: 6.

Lombardi SV (Dal 20’ Cicerelli: Non si è ancora visto il motorino che, nella passata stagione, convinse Lotito a tesserarlo con la Lazio strappandolo alle grinfie di diverse squadre di A. Un problema al polpaccio lo costringe a mordere il freno, paradossalmente migliora nel finale e sfiora anche un grande gol). Voto: 6.

Schiavone: La miglior prestazione da quando indossa la maglia granata. Stavolta non ha sbagliato praticamente nulla, ben disimpegnandosi anche in fase di possesso. Voto: 6,5 (Dal 70′ Capezzi: A Verona aveva avuto un ottimo impatto, nelle ultime due gare ha fatto fatica. Il corner calciato malissimo al 93’ fotografa il suo spezzone di partita. Voto: 6).

Di Tacchio: Conquista con astuzia e determinazione il calcio di rigore che vale l’1-0, a centrocampo lotta per tre e recupera una quantità industriale di palloni senza farsi condizionare dal cartellino giallo. Voto: 7.

Kupisz: Una partita tatticamente perfetta di questo ragazzo, fortemente voluto da mister Castori. Ottime le sue sovrapposizioni sulla destra, fino a quando regge fisicamente è anche una sorta di terzino aggiunto. Voto: 7. (Dall’88’ Veseli SV).

Tutino: Non segna, ma si muove tanto. L’intesa con Djuric sta crescendo settimana dopo settimana, tuttavia oggi… Voto: 5,5 (Dal 75′ Anderson SV).

Djuric: Di testa le prende tutte, proprio come temeva Di Carlo. Implacabile dal dischetto, ha un altro paio di chance ma non riesce ad inquadrare lo specchio. Voto: 7 (Dal 88′ Giannetti SV).