Tris del Quarto, Florigium al tappeto!

Un Quarto doubleface cala il tris e batte senza storie il Florigium nell’esordio casalingo in campionato. Una gara che i flegrei hanno letteralmente dominato, ma i gol sono arrivati tutti nella ripresa, dopo le tantissime occasioni sprecate nella prima frazione. Amorosetti schiera dall’inizio il tridente che gli aveva regalato la splendida promozione in Eccellenza nella passata stagione, Palma e Tucci in supporto alla punta centrale D’Auria, accomodando in panchina Pirone e De Gennaro che avevano ben fatto nella gara di mercoled√¨ scorso in Coppa Italia. Difesa a quattro con i due giovani Santangelo ed Esposito sulle fasce e Pirozzi e Zinno a comporre la coppia di centrali. A centrocampo detta i tempi Gaveglia, affiancato da Aprile e Fusco, ma è il regista a creare il gioco. Passano da lui tutti i palloni che vengono poi smistati ai tre attaccanti pronti a venirgli incontro per ricevere. E’ un Quarto, insomma, che gioca molto in verticale sfruttando a pieno il 4-3-3 impostato da mister Amorosetti. Il Florigium dal canto suo si difende a spada tratta, gli basterebbe un punto su un campo cos√¨ difficile, soprattutto dopo la falsa partenza di una settimana fa contro la Sibilla. Parte subito bene il Quarto che nel primo quarto d’ora chiude gli ospiti nella propria metà campo. Sono ben tre le occasioni nitide, capitate sui piedi di Aprile e Tucci che sono però imprecisi davanti al portiere ospite, Castellaccio. Soprattutto il primo, che nella circostanza si trova a tu per tu con Castellaccio ma gli tira praticamente addosso da posizione centrale. I padroni di casa macinano gioco, mentre gli avversari riversati nella propria metà campo, sono intenzionati a difendere lo 0 a 0 cercando di concedere poco ai flegrei. Il primo tempo si chiude con altre due occasioni per i padroni di casa con Palma e D’Auria, il primo non riesce ad agganciare un cross leggermente lungo di Tucci, si sarebbe trovato solo davanti a Castellaccio, mentre D’Auria da buona posizione calcia fuori. Nella ripresa il Quarto entra in campo con il piglio giusto. Lievita l’intensità dei flegrei e al 15′ arriva anche il gol del vantaggio. D’Auria fa tutto da solo, raccoglie palla sulla sinistra, si accentra, entra in area, elude il doppio intervento della difesa ospite e con un perfetto rasoterra batte inesorabilmente Castellaccio. E’ l’1 a 0 che fa esplodere lo stadio Giarrusso. Passano cinque minuti è arriva il raddoppio. E’ ancora D’Auria a scappare via sulla sinistra, vede Palma al centro e lo serve, il fantasista biancoazzurro è preciso nell’aggancio e con un tocco da calcio a 5 spedisce la palla alle spalle di Castellaccio per il 2 a 0. Il Florigium è costretto dunque a uscire dalla propria metà campo, e mister Salatiello prova anche con qualche sostituzione a dare ai suoi una scossa per rimettersi in partita, ma il cambio giusto lo fa Amorosetti. D’Auria è stanco e lascia il campo a Pirone. Al 35′ azione fotocopia come nell’occasione del gol di Palma, stavolta è Esposito a scappare via sull’out di sinistra e servire la palla al centro per l’accorrente Pirone, che con una finta spiazza Castellaccio e insacca il gol del 3 a 0. Nel finale c’è ancora tempo per un palo di Aprile e per il gol della bandiera di Iovene. Finisce 3 a 1 per la felicità del tecnico flegreo Amorosetti che a fine gara sottolinea come sia avvenuto tra il primo e il secondo tempo un cambio di rotta cos√¨ repentino dei suoi: Ammetto che tra il primo e il secondo tempo è volato qualche tavolo, afferma il tecnico del Quarto. Bisognava spronare un po’ questi ragazzi che anche nelle prime due uscite stagionali erano stati un po’ timidi sotto porta, e nel secondo tempo si sono visti dei miglioramenti. Sono felice soprattutto per D’Auria che si è sbloccato e per uno come lui questo è importante. Allo stesso tempo il tecnico quartese ci tiene a tenere alta la concentrazione in vista della prossima gara, l’insidiosa trasferta di San Giorgio: Non sarà una gara facile, tutt’altro. Il San Giorgio è una bellissima squadra e ritengo che sia tra le 6/7 compagini che possono arrivare in alto in questo campionato. Infine, un plauso agli under a disposizione, che da quando è cominciata la stagione stanno davvero impressionando per la qualità e la personalità durante tutte le gare fin qui disputate: Sono molto soddisfatto dei più giovani, nessuno escluso. Sia in campo che fuori stanno facendo le cose per bene e questo è importante sia per la loro crescita personale che per quella della squadra. E chissà allora che non siano proprio loro l’arma in più di questo Quarto. Lo vedremo dalla prossima trasferta, dove se dovesse arrivare un risultato positivo potremmo avere qualche indicazione in più in merito al campionato che i flegrei andranno a disputare.

Salvatore Lentino

 

foto: profilo facebook “Quarto Calcio per la Legalità”

 

Condividi