Top & Flop. Savoia al cardiopalma, il Giugliano torna a ruggire

Seconda giornata di campionato e secondo appuntamento stagionale con la nostra rubrica “Top & Flop” in cui andiamo ad analizzare le prestazioni delle campane nel campionato di Serie D. Andiamo quindi a vedere chi sono le best three e le worse three di questa stagione.

TOP

Portici – La squadra di mauro Chianese conquista la prima vittoria stagionale e lo fa nel migliore dei modi. Un poker al Lanusei, squadra che ha trascinato l’Avellino allo spareggio promozione proprio nella scorsa annata. In gol Onda, Coratella, Nappo e Improta, con quest’ultimo che sbaglia un calcio di rigore prima di siglare la rete del definitivo 4-0.

Giugliano – Arriva la prima vittoria per le tigri, che dopo la sconfitta contro il Castrovillari si prende i primi tre punti stagionali e un riscatto necessaria a far pace con patron Sestile e i tifosi. A farne le spese il Troina. Prima soddisfazione per De Vena e Caso Naturale.

Savoia – Gli oplontini soffrono e vincono. Di fronte il Castrovillari che passa in vantaggio e cerca con Puntoriere e Gagliardi di mettere KO un’altra campana nel giro di una settimana. Non funziona, però, al Giraud, dove la squadra di Carmine Parlato si impone in un match altamente al cardiopalma.

FLOP

Agropoli – Approccio non giusto quello visto allo Zaccheria di Foggia. Ferazzoli e i suoi si fanno prendere dal timore reverenziale e si arrocca nella propria metà campo, dove, però, non guadagna niente se non una sconfitta. Una sola azione offensiva, ma neanche particolarmente incisiva.

Gladiator – E’ una squadra che non brilla come nella prima di campionato, di fronte una squadra molto ostica che vanta calciatori come Lattanzio, Patierno, Biason, tra gli altri. Il Gladiator nel primo tempo prova a beffa la difesa avversaria, ma la squadra di Taurino non lascia tregua. Un rigore non netto e un gol all’ultimo condannano la squadra di Borrelli.

Nocerina – Prestazione non particolarmente brillante al cospetto degli azzurri del Brindisi. Basta un gol alla formazione salentina per poter portarsi a casa la sfida. Ci mette lo zampino Gennaro Sorrentino, ma i molossi devono rialzarsi subito.

Condividi