Superbike: Funerali Antonelli, abbraccio tra la famiglia e Zanetti

L’abbraccio tra la famiglia di Andrea Antonelli e Lorenzo Zanetti, il pilota che lo ha accidentalmente investito domenica a Mosca e’ stato il momento piu’ commovente dei funerali del giovane motociclista umbro, che si sono svolti al campo sportivo di Sanfatucchio, a Castiglione del Lago. Il feretro e’ stato accolto nell’impianto sportivo da tantissimi applausi della sua gente in lacrime, che e’ stretta ai genitori Arnaldo e Rossella e al fratello Luca.

A celebrare la messa, l’arcivescovo emerito di Perugia monsignor Giuseppe Chiaretti, che ha ricordato cosi’ lo sfortunato centauro: “la ragione dice che la fatalita’ ha portato via un giovane bravo e sempre gentile, le critiche sulla gara non ci riguardano e la fede ci dice che la vita continua nel mistero di Dio. Chi crede in Dio anche se muore vivra’”.
L’arcivescovo ha concluso: “Andrea era un esempio per tutti, sempre pronto a fare del bene al prossimo, che aveva trovato nello sport la sua realizzazione. Un giovane, che e’ stato rapito nel bel mezzo dei suoi anni e dei suoi sogni, non per negarli ma per renderli eterni, perche’ il fine della fede e’ raggiungere il Signore”. (Adnkronos)

Condividi