Spal-Salernitana 2-0. Le dichiarazioni post-gara di Castori e Marino

Brutta sconfitta per la Salernitana, caduta sul campo della SPAL per 2-0. Della gara, ai canali ufficiali del club campano, ne ha parlato mister Fabrizio Castori: “Stasera abbiamo commesso molti errori. Abbiamo regalato il primo gol su calcio d’angolo, poi siamo stati in balia dei nostri avversari, sbagliando molto anche in fase di palleggio. Anche sul secondo gol siamo stati molto ingenui, dopodiché nella ripresa abbiamo cercato di riaprire la partita: purtroppo non ci siamo riusciti e devo dire che abbiamo perso meritatamente. È stata una prestazione sottotono, ne prediamo atto e cercheremo di ripartire correggendo quanto di brutto fatto stasera. Sapevamo che la Spal ha tanta qualità nel palleggio. Abbiamo concesso troppo campo e nella ripresa, passando a cinque in mezzo al campo, siamo riusciti un po’ a limitare i danni. Purtroppo non è bastato per rientrare in partita e in settimana proveremo a capire i motivi che hanno portato a questa serata storta”.

Per i locali invece ha parlato Pasquale Marino, il tecnico ha dichiarato: “Abbiamo battuto un avversario in forma. In settimana siamo stati bravi a studiare la Salernitana e credo che non abbiamo concesso alcuna ripartenza. Il primo tempo è stato ottimo, forse il migliore da quando alleno questa squadra. Ho un solo rammarico: ripetutamente potevamo siglare il terzo gol, saremmo andati a riposo con serenità. Invece talvolta ci piace quasi complicarci la vita, dimentichiamo che la B è una trappola e basta veramente un episodio per riaprire gare apparentemente chiuse e vivere un finale in apnea. Sono comunque contento della crescita dei ragazzi e del gruppo, la partenza altalenante era frutto dei duri carichi di lavoro e di alcune situazioni che stiamo mettendo a posto. Non a caso iniziamo anche a non prendere gol. E nessuno rimarca abbastanza che avevamo fuori Strefezza, Castro, Paloschi e Viviani che non sono gli ultimi arrivati”.