Serie D, il muro del Giugliano regge un tempo: nella ripresa D’Ancora e Poziello lanciano il Savoia

Sfida con in palio punti pesanti quella che va in scena al Giraud tra Savoia e Giugliano. I Bianchi si stanno giocando l’accesso ai prossimi playoff, i gialloblù affrontano quella che è probabilmente l’ultima spiaggia per una salvezza che, settimana dopo settimana, pare sempre più un miraggio.  Ferraro nel riscaldamento perde Sorrentino e accanto a Caso Naturale e Kyeremateng schiera Correnti nel 4-3-3. Maschio risponde con un 4-1-4-1 con Camara e Pepe a dar manforte a Orefice.

Nel primo tempo regna la noia, col Savoia lento e macchinoso nella manovra ed il Giugliano attento a chiudere ogni spazio ed intenzionato a ripartire in contropiede. Si registra solo un’occasione per parte: De Rosa per il Savoia, con un tiro a giro terminato di poco alto, Orefice per il Giugliano, con Esposito reattivo a non farsi sorprendere da una deviazione di Cipoletta.

Nella ripresa, Ferraro si gioca subito la carta D’Ancora e la scelta paga perchè il centrocampista sblocca il match dopo cinque minuti con una conclusione dalla distanza su cui Piazza non è impeccabile. Il Giugliano risponde con Abonckelet, il cui colpo di testa per poco non vale il pareggio. Al ventesimo, gran punizione di Liccardo destinata al sette, ma Piazza si supera ed evita il raddoppio. A dieci dalla fine, è però un’altra punizione a valere il 2-0 oplontino: gran traiettoria disegnata da capitan Poziello, e stavolta Piazza non può nulla. E’ il gol che fissa il punteggio finale sul 2-0

Savoia-Giugliano, il tabellino

SAVOIA-GIUGLIANO 2-0 (primo tempo 0-0)

MARCATORI: 50’ D’Ancora, 81’ Poziello

SAVOIA (4-3-3): Esposito; Caiazzo, Cipolletta, Poziello, Kouadio; Stallone (46’ D’Ancora), Liccardo (87’ Riccio), De Rosa; Kyeremateng, Caso Naturale, Correnti (62’ Russo). A disposizione: Cannizzaro, Letizia, Boccioletti, Badje, D’Auria, Sorrentino. Allenatore Giovanni Ferraro

GIUGLIANO (4-1-4-1): Piazza; Micillo, Stendardo, Russo, Setola; Castagna (69’ Celestine); Camara (55’ Poziello), Abonckelet, De Luca (84’ Ciollaro), Pepe; Orefice. A disposizione: Mola, Longobardo, Savarise, Ciardulli, Osei, Celestine, Cozzolino. Allenatore Antonio Maschio

ARBITRO: Cristiano Ursini di Pescara

AMMONITI: Russo (S); De Luca, Russo (G)

NOTE: Angoli 7-2. Recupero 0’ pt e 6’ st