Scalc1ONE Futsal. Il talento under Lucarelli: “Pronto a sacrificarmi”

Antonio Lucarelli, classe ’96, dall’erba del calcio a undici ai campi del futsal, cresciuto nelle giovanili della Damiano Promotion, un passaggio alla Forza e Coraggio Benevento, si è messo subito in mostra con il pallone a rimbalzo controllato, col pallone tra i piedi si scatena come un toro: testa bassa e dritto verso la porta avversaria. Ecco che il calcettista dello Scalc1ONE Futsal si racconta in una breve intervista.

Partiamo dallesordio, quando e come il tuo approccio al calcio a cinque?
I primi movimenti sono stati un po difficili, provenendo dal calcio a undici, pian piano ho iniziato a comprendere schemi e movimenti grazie al supporto della società e alla direzione dei due mister (Gargiulo e Paolella n.d.r.).

Da subito trascinatore della compagine Under 18 dello Scalcione Futsal, qualità indubbie ma carattere da sistemare, ti ritieni un diamante grezzo?
Trascinatore della squadra non direi, a mio avviso meriti e colpe vanno divise sempre per tutta la squadra. Da migliorare soprattutto il carattere, scendo in campo sempre con grinta e voglia di vincere, a volte si paga qualche ingenuità.

Chi è il tuo idolo sportivo?
Il mio idolo odierno è Higuain, sono un tifosissimo del Napoli. Nel futsal non è ho ancora, perch√© è da poco che lo pratico.

Il calcio a cinque sempre più diffuso, eppure si investe ancora poco su giovani, ancor più italiani, il tuo parere?
E vero, perchè in molti si appassionano sempre più a questo sport. Per quanto riguarda il discorso giovani non saprei cosa dire, personalmente sono stato fortunato a trovare una società che crede molto sui giovani.

Qual è il tuo sogno nella disciplina?
Siamo solo allinizio, spero di fare sempre meglio e magari aiuterà il mio carattere fuori e dentro al campo.

Chiudiamo con una promessa a società e tifosi, quali obiettivi credi possa raggiungere lo Scalc1ONE Futsal come Under 18 e come prima squadra?
Intanto prometto a Paolella (tecnico Juniores n.d.r.) di dare tutte le domeniche il meglio in mezzo al campo e di centrare i playoff, mentre spero di farmi trovare pronto quando ce ne sarà bisogno per mister Gargiulo (tecnico Prima Squadra n.d.r.).

Condividi