Savoia-Corigliano, le pagelle: Tascone e De Vena i migliori, male gli “esterni di riserva”

SAVOIA-CORIGLIANO, LE PAGELLE DI SPORTCAMPANIA

COPPOLA 6 – Il portiere del Savoia non viene particolarmente chiamato in causa dal Corigliano e non può nulla sul tap-in di Schena.

DIONISI 6 – Solita garra dell’esperto difensore di Parlato, che nel primo tempo sventa anche un pericoloso contropiede calabrese.

GUASTAMACCHIA 6 – Non molto sollecitato dagli avanti calabresi, il centrale biancoscudato mostra comunque attenzione ed applicazione.

POZIELLO 6 – Il capitano guida la retroguardia con la solita personalità, non disdegnando anche qualche sortita offensiva palla al piede.

CAIAZZO 5 – Complicata la prima da titolare in campionato per il classe 2001, che bada più che altro a difendere, ma spesso viene saltato. Avrà tempo per rifarsi.

OSUJI 6.5 – Sarebbe interessante vedere quanti kilometri ha percorso l’ex Milan, che in fase offensiva diventa attaccante aggiunto con i suoi inserimenti. Esce tra gli applausi meritati del Giraud.

– dall’ 86′ CHIRONI s.v.

GATTO 6 – Ci prova due volte su punizione senza successo, le sue geometrie in mezzo al campo sono leggermente meno precise del solito.

– dall’81’ LUCIANI s.v.

TASCONE 7 – Un 2000 che gioca con la personalità di un veterano: Mattia è ormai un tuttocampista, sigla un gol da centravanti navigato e recupera un numero indefinito di palloni.

BOZZAOTRE 5 – Abbastanza impietoso il paragone con l’assente Oyewale: non è certamente la posizione ideale per lui, ma manca completamente la spinta sul suo versante.

– dal 93′ SCOGNAMIGLIO s.v.

DIAKITE’ 5.5 – Continua il momento non troppo positivo dell’attaccate ivoriano, che quantomeno nella ripresa mostra segnali di ripresa con un colpo di testa pericoloso e lo zampino nel gol di De Vena.

– dal 61′ ROMANO 6.5 – Torna in campo dopo tante settimane in tribuna per scelta tecnica e premia la scelta di Parlato perchè sigla il gol che chiude la partita in pieno recupero.

DE VENA 7 Assist a Tascone nel primo tempo e gol decisivo nella ripresa: il numero 32 proveniente dal Giugliano svaria su tutto il fronte offensivo, dimostrandosi una spina nel fianco costante per la difesa del Corigliano.

– dall’81’ ORLANDO s.v.

PARLATO 6,5 – L’inizio partita sembra il continuo degli incubi di Messina, ma poi la sua squadra – che manca di tre titolari – si rimette in carreggiata e vince una partita meritata.

Corigliano: La Cagnina 6.5; Infusino 5 (dal 65′ La Gamba), Mazziotti 5.5, Colombatti 6 (dal 93′ Crispini s.v.), Capuozzo 6; Cosenza 6, Esposito 6.5; Maniscalchi 6.5 (dal 47′ Cito 6), Schena 6.5, Catalano 5.5; Talamo 5. Allenatore Mangiapane 5.5

Dai nostri inviati al Giraud, Gianfranco Collaro e Giovanni D’Avino