Sant’Egidio C5. Spirito: “A breve il futuro”

Il campionato è terminato con un ottimo piazzamento, un quarto posto che però non ha regalato al Sant’Egidio C5 la gioia dei playoff, a causa della distanza di oltre 9 punti dalla Trilem Casavatore. Intanto in casa granata si odono i primi preparativi per la prossima stagione, che pone i salernitani tra le formazioni più esperte.

La casella da riempire quanto prima è quella dell’allenatore, mister Striano ha lasciato per motivi di lavoro, perciò si cerca un sostituto che sposi appieno le direttive del patron Antonio Piccolo, che resterà a tenere le fila della compagine salernitana. Tra i papabili spuntano Aniello Bruno, già in passato alla guida dei granata, Filippo Petti, ex Nocera, e Fiore Pepe, ex Paganese, entrambi già vicino ai granata ad inizio stagione. Un’annata tribolata per i mister, alla partenza fu scelto Carlo Saviano, sostituito da Dario Capasso e infine da Striano. Una panchina che scotta quella dello Spirito, che sarà ancora il teatro delle gare casalinghe.

Il direttore sportivo del Sant’Egidio C5, Angelo Spirito, non offre troppi spunti al riguardo: Tra qualche giorno c’incontreremo per definire al meglio il futuro. Nessuno è libero finchè non decideremo il da farsi, intanto faremo di tutto per trattenere gli elementi migliori, tra questi Giuseppe Madonna. Mister? Abbiamo alcuni nomi sul taccuino, per ora non mi posso sbilanciare.

La stagione 2013/14 è alle porte, il calcetto mercato è già in fibrillazione, bisognerà inserire presto la marcia per offrire un’annata esaltante alle pendici dei Monti Lattari.

Condividi