Salernitana. Situazione bollente a Salerno: cosa sta succedendo

Ha proprio dell’incredibile quanto sta succedendo a Salerno in queste ore: tra l’amichevole col Francavilla sospesa e il dietrofront di Luca Ranieri dopo i messaggi “di avviso” ricevuti sui social dai tifosi, il conflitto tra la societá e tifosi si è inasprito particolarmente e non è destinato a cessare.

In realtá questa situazione conflittuale tra il tifo granata e la società del duo Claudio Lotito e Marco Mezzaroma dura da tempo, e ciò che sta succedendo in queste ore è solo la conseguenza di lunghi strascichi portati avanti proprio dalla Salernitana. In particolar modo i tifosi di fede granata contestano a Lotito di aver reso della Salernitana una succursale della Lazio (date pure le vicende Kiyine, Lombardi e Akpa), non curandosi affatto della storia di una piazza che adesso si trova a vivere un momento storico non felice.

Ieri nonostante le porte chiuse una trentina di tifosi della curva è riuscita ad accedere allo stadio. Si tratterebbe del gruppo Direttivo Salerno, che con i cori contro la proprietà, l’esplosione di un petardo e il fitto lancio di palloni di plastica in campo hanno comportato lo stop dell’amichevole col Francavilla, poi continuata grazie all’intervento della Digos e terminata 1-1.

Ma la situazione piú grave è quella riguardante Luca Ranieri, il giovane terzino di proprietá della Fiorentina che era in cittá e in procinto di apporre nero su bianco per legarsi con la Salernitana nella giornata di ieri. Il suo agente ha fatto sapere che Ranieri è voluto ritornare a Firenze dopo i tanti (circa una trentina) messaggi scoraggianti ricevuti dallo stesso tifo granata: no intimidazioni, nè insulti, i messaggi che sono arrivati sarebbero in realtá di avviso a non cadere nel “tranello di Lotito”, vero e proprio oggetto delle protese infuocate della piazza. La societá ha fatto sapere che prenderá provvedimenti a riguardo, con molte denunce di diffamazione che potrebbero arrivare giá nelle prossime ore agli artefici di tutto.

Intanto Salerno freme, la Salernitana comincia a pagare le conseguenze del proprio operato. I tifosi sono stanchi di questa multiproprietá e sono stanchi di essere la “filiale della Lazio” e non hanno   tutti i torti.

Condividi