Rugby femminile: la Coppa del mondo 2025 si innoverà aumentando a 16 squadre

Il rugby femminile mondiale è sempre più in espansione nonostante il lockdown totale dei tornei. Infatti si è deciso ufficialmente che la Rugby world cup, dal 2025, avrà 16 nazionali che potranno contendersi il titolo di migliore al mondo, 4 in più rispetto ai mondiali precedenti. Quella invece che si dovrebbe disputare il prossimo anno, covid permettendo, sarà l’ultima edizione con al via 12 nazionali partecipanti. Un’importante rivoluzione della World rugby avvenuta grazie al Piano strategico femminile partito tre anni fa  e guidato dallo stesso presidente Bill Beaumont che afferma:“ Nel 2017 abbiamo definito un ambizioso piano di otto anni per accelerare lo sviluppo delle donne nel rugby, incentrato sulle competizioni di alto livello e con l’ambizione di migliorare ed espandere il numero di squadre partecipanti a grandi eventi. Abbiamo notato negli ultimi anni, che sempre più squadre si distinguono a livello internazionale e che le federazioni continuano a sviluppare programmi ad alte prestazioni per le donne. L’ampliamento della Coppa del mondo di rugby apre nuove e ambiziose opportunità di gioco per le federazioni ai massimi livelli e crea un ulteriore incentivo per le federazioni di tutto il mondo a continuare a investire e sviluppare i loro programmi femminili.”