Roland Garros. Bolelli si ritira

Sotto un cielo degno di Wimbledon, con la pioggia che ha condizionato fortemente il programma (rinviato a domani l’esordio di Camila Giorgi contro la cinese Shuai Peng), la pattuglia azzurra in missione al Roland Garros perde un’altra pedina. Fra gli uomini, dopo Paolo Lorenzi, esce di scena anche Simone Bolelli, che regala a Yen Hsun-Lu la prima volta nel secondo turno. Il cinese di Taipei, numero 72 del ranking e che la scorsa settimana ha battuto Seppi a Nizza, non ha bisogno di strafare contro il bolognese, che perde i primi due set (6-4 6-4) e getta la spugna mentre era sotto 2-1 e con un break di svantaggio nel terzo parziale.

Del resto Bolelli era al rientro dopo quasi due mesi di stop per l’infortunio al polso destro (aveva giocato l’ultimo torneo a Miami), una pausa che si e’ fatta sentire in campo nei momenti delicati della sfida. Il tennista bolognese e’ ancora alla ricerca della forma migliore ed e’ chiaramente condizionato dal problema al polso.

Restano dunque in corsa Fabio Fognini e Andreas Seppi, attesi rispettivamente dal ceco Lukas Rosol e dallo sloveno Blaz Kavcic. Per quanto riguarda i big, Nole Djokovic ha superato l’esordio senza grosse insidie, anche se per battere il belga Goffin ha impiegato 2 ore e 15′: 7-6, 6-4, 7-5 il punteggio per il numero 1 del mondo, che adesso affrontera’ l’argentino Pella, che ha vinto la maratona (12-10 al quinto set dopo 3h27′ di gioco) con il croato Dodig.

fonte: Italpress

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *