Real Cesinali. L’imperativo di mercato: puntellare la difesa!

45 gol realizzati e 34 subiti, in pratica il quarto attacco del campionato e la sesta difesa. Numeri non da poco, ma indubbiamente che vanno raddrizzati per puntare al vertice, cos√¨ il Real Cesinali resta vigile in attesa dell’apertura del mercato. Intanto due gare importanti prima di ”aprire la finestra” per arrivi e partenze, la testa guarda lontano, quando tra due settimane sarà big match al ”Nocelleto” contro la Feldi Eboli. La distanza dagli ebolitani è ora di sette lunghezze, contro i rossoblu di Taffarel c’è anche il ”conto Coppa” da regolare, agli irpini non è certo andata giù l’eliminazione dal trofeo, e la vittoria simbolica nel ritorno non ha di certo placato la voglia di vincere.

Intanto proprio gli impegni nel trofeo potrebbero influenzare la Feldi Eboli, ma inutile guardare più in là del naso, specie se all’orizzonte c’è un sorprendente CUS Avellino, che sabato ospiterà il derby alla Tendostruttura Coni. I lupi biancoverdi di mister Venezia tra le mura amiche godono della marcia in più, finora hanno ceduto di misura soltanto alla LPG Group Futsal, anche se dopo un inizio sfavillante non riescono a trovare la stessa personalità in trasferta. Insomma una gara da non sottovalutare.

E il mercato? Dopo l’annuncio di Fabio Pepe e quello ”’in dirittura d’arrivo” di Emanuele Mormone dallo Scalc1ONE Futsal, la dirigenza irpina starebbe adoperandosi per soddisfare le richieste di mister Gianpaolo Barbato. La vittoria col Maddaloni ha riacceso la passione, perciò si cercano le pedine giuste per puntellare la rosa. Particolare attenzione desta il ”caso Cretella”, il calcettista ha chiesto di svincolarsi dal Saviano e potrebbe rientrare nelle mire irpine. Ma nel reparto arretrato si pensa ad un elemento di spicco per blindare la porta, Davide Ranieri o Crescenzo Costigliola i nomi più caldi degli ultimi giorni seppur difficili da prelevare, con il primo che garantisce indubbia esperienza e qualità, mentre l’altro gode di stima e della possibilità di essere schierato come Under. L’arrivo dell’uno o dell’altro potrebbe condizionare alcune uscite, pare che Manlio Veneruso e Ivan Brillante abbiano ”mal di pancia”, ma la loro eventuale destinazione sarà decisiva per il placet della società.

La ricerca di nuove pedine prosegue, sempre che qualcuno non pensi di convincere qualcuno degli irpini, Volonnino e Nenè appaiono blindati, sicuri che Stiano tutti tranquilli?!?!

Condividi