Quartograd-Mas Que un Club 5-1. Manita in Coppa, Di Gennaro: “Sete di vittoria”

Sul Campo Neutro di Pianura, il Quartograd a valanga sul Mas Que un Club
Girone 36, I Giornata Coppa Campania II Categoria

Domenica 27.10 ore 14.30 Campo Billy Pianura ” Località Pisani
a.s.d. Quartograd Vs a.s.d. Mas Que un Club 5-1
Marcatori : 2?Pezzuto (Q), 23?Citterio (Q), 43?Silvestro A. (M), 52?Barbato (Q), 58?Di Gennaro (Q), 88?Canetti (Q)

A.S.D. Quartograd : 0.D’Alma (46’1.Sena) 2.Cotena 3.Citterio 4.Rendente 5.Moreno 6.De Vivo 7.Visciano 8.Rinforzi (46? 13.Barbato) 9.Di Gennaro (75? 17.Canetti) 10.Uccello 11.Pezzuto In Panchina 14.Fabozzi, 15.D?Angiò, 16. Di Fraia,
Allenatore : Mister Amazzini ? Vice Giuseppe Matarese

Mas Que un Club : 0.Pannone, 2.Guida (55′ 17.Orefice), 3.Tuccilio, 4.Pozio, 5.Esposito A. 6.Pellino, 7.Allocca, 8.Caiazzo, 9.Esposito C.,
10.Silvestro F., 11.Silvestro A. In Panchina : 12.Gargiulo, 13.Fatigati, 14.Auriemma, 15.Micco 16.Esposito S., 18.Stingo

Pisani – Esordio con il botto per il Quartograd che nella prima assoluta in Coppa Campania dilaga contro il Mas Que un Club, squadra di alto rango che l’anno scorso ha terminato il campionato di II categoria al 3¬∞posto perdendo i play-off promozione. Avvalorate dunque le dichiarazioni di Mister Amazzini che nel pre-gara aveva precisato “Sicuramente non influirà la disputa della gara sul campo neutro del “Billy” per i miei ragazzi”, complice anche e soprattutto il caloroso sostegno di almeno 50 supporters giunti non solo da Quarto, ma anche dalle varie località della Provincia. La giornata del Quartograd è iniziata presto quest?oggi, alle ore 12.00 un gruppo di cittadini simpatizzanti della squadra della working class Quartese si è data appuntamento fuori al Comunale di Quarto inverosimilmente chiuso (per la prima volta nella storia quando il Quartograd gioca una partita in casa) e in segno di protesta contro la decisione della Nuova Quarto Calcio di di negare il campo Comunale, hanno affisso uno striscione “Il Comunale è Casa Nostra” mentre su un altro “Nessuno Fermerà la nostra sete di Vittoria”. Avevano perfettamente ragione i supporters riguardo alla sete di vittoria, infatti se qualcuno ha minimamente pensato ad rallentamento del Quartograd quest’anno, oggi ha avuto una sonora lezione. Sono bastati circa 2 minuti di gioco per far capire di che pasta è fatta la squadra di Mister Amazzini, Uccello da posizione ravvicinata calcia angolato alla sinistra del portiere ospite Pannone, il quale riesce a smanacciare ,ma come un?arpia Pezzuto si catapulta sul pallone e ribadisce in rete 1-0. Esultano le decine di supporters presenti al Billy, mentre chi aveva fatto gli scongiuri del caso per l’entrata in campo del Quartograd nella caratteristica maglia verde pisello (il Mas Que un Club era in completo rosso) si è dovuto subito ricredere; il completo verde continua a portare bene ai nostri. All?8 è Rinforzi che con un lancio magistrale lancia Di Gennaro, il quale riesce a sfuggire alla trappola del fuorigioco messa in atto dalla difesa, ma arriva in ritardo sull’estremo difensore avversario che si trova costretto ad una giocata da Libero del vecchio calcio e di testa mette fuori. Un minuto dopo il solito Puma (Rinforzi P.) rimedia un cartellino giallo per proteste nei confronti dell?arbitro. In assenza di azioni pericolose da parte degli avversari al 13′ ci pensano De Vivo e D?Alma a far venire qualche brivido ai presenti, De Vivo temporeggia troppo e viene costretto dal pressing avversario a scaricare su D?Alma il quale preso in controtempo, rincorre il pallone che stava per andare in calcio d?angolo e rinvia svirgolando un pallone che raccoglie al volo il numero 7 avversario Allocca il quale tuttavia spara alto. Mister Amazzini scarica il nervosismo sulla panchina, suonandole un destro preciso. La partita si appiattisce e arriviamo senza grandi colpi di scena al 23′ quando Rendente prende un fallo al limite dell?aria avversaria sul lato destro, su quella che poteva diventare una nitida occasione da rete. Sulla palla va deciso il pendolino dai capelli dorati Citterio, il quale batte una punizione magistrale, alla Diamanti, scavalcando la barriera e trafiggendo il portiere sul secondo palo, 2 a 0 per il Quartograd e gran goal di Citterio che riceve applausi e complimenti da tutti i presenti sul campo, che goal. Il 2 a 0 mette un po’ più di serenità al Quartograd che cerca di addormentare la partita, tuttavia al 43′ è Silvestro A. che riesce a sfuggire al controllo di Cotena e Moreno, su una palla che arriva alta dalla linea di metà campo, a tu per tu con D?Alma non fallisce e si va nello spogliatoio sul risultato di 2-1 per il Quartograd. Nella ripresa due le novità tra le fila del Quartograd, fuori D’Alma che lamentava un piccolo disturbo al collo, dentro Sena al debutto assoluto; a centrocampo invece fuori Rinforzi P. dentro Barbato. Ed è proprio questa scelta che viene premiata “istantaneamente”. Al 52′ Uccello calcia un calcio d?angolo sul lato sinistro del campo che scavalca Pannone, Barbato si fa trovare al posto giusto al momento giusto e di testa schiaccia in porta; è 3 a 1. A questo punto la squadra del calcio popolare non deve abbassare la guardia. Mister Basile (Mas Que un Club) corre subito ai ripari inserendo forze fresche, fuori il numero 2 Guida, dentro il numero 17 Orefice, ma la musica non cambia, non passano nemmeno 10 minuti e al 60? Di Gennaro riesce a sfuggire al controllo serrato della difesa casoriana, in contropiede si allunga la palla e con uno scatto da giaguaro arriva davanti alla porta, a nulla servono le piccole trattenute del difensore avversario, il capitano prende la mira e sceglie l?angolino basso alla sua destra. E? 4 a 1, questa rete è l?ipoteca sul risultato finale, tutto il resto fino alla fine è goliardia passione e divertimento. Sono sterili gli attacchi avversari che ogni qual volta si avvicinano alla 20m Quartograd devono per forza di cose infrangersi contro la diga umana composta dalla nostra difesa : Citterio, Moreno, De Vivo, Cotena, non c?è ne è per nessuno. Si disperano gli avversari nel cercare qualche centimetro per battere a rete. Ottima anche la prova di Rendente che lotta con grinta e caparbietà su ogni pallone sacrificandosi per tutta la squadra, cos√¨ come Uccello che in un ruolo non suo lavora per il gruppo dal primo all?ultimo minuto. Al 25? l?azione più bella di tutta la partita : De Vivo supera palla a terra il centrocampo, Uccello scatta sulla sinistra De Vivo lo vede e lo serve, Uccello arriva sul fondo dribla un avversario e mette al centro per Di Gennaro al centro dell?aria di rigore, il quale si accorge della presenza di Barbato dietro di lui, gli appoggia la palla di testa e questi tira forte sul secondo palo? la palla va fuori di qualche metro, ma poco importa è standing ovation per la giocata. Al 27′ ancora Quartograd che oramai schiaccia letteralmente gli avversari nella propria metà campo, Rendente lancia Pezzuto in porta, non funziona lo schema del fuorigioco messo in piedi dalla difesa avversaria, è regolare la posizione del numero 11 del Quartograd, Pezzuto arriva solo davanti a Pannone, spara un missile che però s?infrange sulla traversa, peccato!!! Sarebbe stato l?ottimo coronamento di una giornata fantastica per Pezzuto. Al 32′ il giovanissimo Canetti subentra a Di Gennaro il quale prima di uscire lascia la fascia di capitano ad Uccello. Ed è proprio Canetti colui che chiude le danze, al 44′ scatta alla Pippo Inzaghi sul filo del fuorigioco, non si capisce se si aiuta o meno con la mano nel controllo di testa, in ogni modo l?arbitro lascia proseguire, arriva avanti al portiere con i difensori alle spalle lo scarta e mette in porta??5 a 1. C?è tempo nel recupero per assistere ad un ottimo intervento di Sena che smanaccia un tiro ravvicinato basso del numero 7 Allocca, dimostrando ottimi riflessi e reattività tra i pali. Dopo tre minuti di recupero l?arbitro manda tutti a fare la doccia. Non poteva andare meglio l?esordio del Quartograd in Coppa Campania; dal campo Billy i ragazzi di Mister Amazzini lanciano un segnale a tutte le avversarie: quest?anno ci siamo anche noi e lotteremo sempre con il coltello tra i denti.

Dichiarazioni Presidente Mas Que un Club Pietro Mita: “Complimenti ai ragazzi del Quartograd per essere scesi in campo concentrati e con la grinta giusta; fino al primo tempo la partita è stata equilibrata. L?aver preso in 12 minuti 2 goal ci ha spezzato le gambe è stato un peccato. Mi è dispiaciuto l?accaduto del 5¬∞ goal del Quartograd avrei preferito che i ragazzi non esultavano dato che l?attaccante si era portato la palla avanti con la mano, ma va bene cos√¨, fa parte del gioco”.

Dichiarazione Fabio Di Gennaro capitano (Quartograd): “Abbiamo interpretato ottimamente la gara, il mister è stato bravo a preparala bene in settimana. Sapevamo che di fronte avevamo un avversario ostico e ci tenevamo a fare bella figura davanti ai nostri tifosi. Abbiamo un ottimo gruppo, e ci sono tutti i presupposti per fare bene quest’anno. Credo nei miei compagni di squadra, ognuno di noi sa per certo che può fare affidamento su chi ha al proprio fianco; alle volte urliamo tra di noi e ci arrabbiamo per un passaggio sbagliato per quella o per quell’altra cosa, ma tutto ciò è sintomo dell’attaccamento che ognuno di noi ha a questo progetto, e alla sete di vittoria che ci contraddistingue. Avanti Quartograd!!!”

*Altre foto sul contatto Facebook AssociazioneSportiva Quartograd

Ufficio Stampa A.S.D. Quartograd

Condividi