Portici-Acireale 0-1. Basta Russo ai granata, San Ciro Espugnato

Si conclude la striscia positiva degli azzurri di Savio Sarnataro: Portici-Acireale si chiude sull’1-0 in favore dei siciliani.

Portici-Acireale: vantaggio granata

Una gara che non decolla per gran parte del primo tempo. Il tecnico porticese si presenta con un 4-3-3 con Onda titolare e il ritorno di Romano dal primo minuto. L’Acireale di De Sanzo risponde con una doppia faccia: 4-4-2 in fase di possesso 3-5-2 in fase di non possesso. Partita avara di emozioni e orfana di occasioni da gol per entrambe le formazioni.

Al 19′ arriva il vantaggio degli ospiti con Francesco Russo. Sviluppi di calcio d’angolo e pallone che finisce sui piedi di Lodi, suggerimento per Russo che mette alle spalle di Zizzania. Il Portici non riesce a reagire all’offensiva dei granata. Poco carattere e poca cattiveria per i padroni di casa e che non riesce a dare una spinta importante in fase di non possesso palla. l’Acireale, invece, riesce a chiudere e ad alzare il baricentro in occasione del proprio fraseggio, mettendo in difficoltà gli avversari.

Lodi e Tumminelli gli uomini più pericolosi, ma non certamente i soldi. Non è un gioco sfrenato quello che si vede in mezzo al campo del San Ciro, l’Acireale si culla sul vantaggio, cercando di tenere le linee strette e non far alzare il morale al Portici. La tattica funziona e i granata quasi sfiorano il secondo gol, ma il risultato non cambia.

Portici-Acireale, il risultato non cambia più

Nella ripresa il leitmotiv non cambia, l’Acireale si crogiola nel suo vantaggio, mentre non si vede una reazione da parte del Portici, che pare non crederci abbastanza. A peggiorare la situazione c’è l’espulsione di Liberato Russo, per una gomitata ad un avversario su azione offensiva dei granata. Ancora un rosso per il centrale. Neanche i cambi apportati da Sarnataro riescono a dare una reazione alla sua squadra, che va a vedersi solo nel finale.

Con la superiorità numerica, l’Acireale prova ad allungare, ma quanto meno la difesa riesce a chiudere e disinnescare le occasioni sul nascere. I tiri non sono particolarmente pericolosi e negli ultimi minuti, c’è una breccia di orgoglio per i padroni di casa che provano la beffa finale. Non riesce, nonostante l’occasione clamorosa di Manfrellotti sulla quale non gli riesce il tap-in vincente.

TABELLINO

Portici-Acireale 0-1 (0-1 pt)

Portici (4-3-3): Zizzania; Calvanese, Russo, Silvestre, Cirillo (55′ Scala); Carotenuto, Maranzino (62′ Castagna), Marino; Onda (81′ Pisani), Manfrellotti, Romano. A disposizione: Scheaper, Scala, Stallone, Pisani, Guida, Castagna, Riccio, Lauro, Amato. Allenatore: Savio Sarnataro

Acireale (3-5-2): D’Alterio; Cannino, Cadili, De Pace (85′ Mollica); Tumminelli, Correnti (89′ Le Mura), Savanarola, Lodi, Todisco (63′ Cottone); Riccardo (94′ Tounkara), Russo F (63′ Viglianisi). A disposizione: Governo, Viglianisi, Joao Pedro, Le Mura, Mollica, Cottone, Brumat, Tounkara. Allenatore: Fabio De Sanzo

arbitro: Enrico Cappai di Cagliari
assistenti: Giuseppe Fanara di Cosenza; Fabrizio Cozza di Paola

marcatori: 19′ Russo F. (A)
tiri: 7-8
angoli: 6-6
fuorigioco: 0-3

ammoniti: Maranzino, Silvestre, Cadili, De Pace, Ricciardo, Cottone
espulsi: Russo L.

recuperi: 1′ pt, 5′ st