Partenope C5. L’Under 21 stende il Venafro 12-4

TABELLINO: PARTENOPE- VENAFRO 12-4

PARTENOPE: 20 Massa, 4 Di Meo, 5 Di Iorio, 6 Gregoroni, 7 Strangio, 8 Rilievo, 9 Lemme, 10 De Simone, 11 Solombrino, 12 Esposito, 17 Cerrone, 22 Grilli . All. Gaetano Breglia.

VENAFRO: 12 Di Vito, 2 Di Leonardo, 3 Cortellessa, 5 Cardines, 6 Laudadio, 8 Cinorelli, 9 La Bella, 10 Cola, 11 Giannini. All.Adriano Cuzzi.

Arbitro:De Gregorio di Nocera Inferiore, Cronom. Forgione di Napoli.

Marcatori: 3,53′ La Bella, 8,10 Gregoroni, 9,20 Solombrino, 10,09 De Simone, 12,39′ Solombrino, 18,56 La Bella, 24,20 Laudadio, 26,10 Gregoroni, 27,52 Gregoroni, 19,17 Gregoroni, 31,22′ Solombrino, 31,44 Cerrone, 35,09 Di Leonardo, 35,20 Solombrino, 36,03 Grilli, 38,05′ Lemme (TL).

Ammoniti: 16,24′ La Bella, 19,58′ Cinorelli, 32,42 Di Meo.

Espulso 39,06 Cinorelli per somma di ammonizioni.

Falli PT 2-2 ST 5-8

asquadre

Vittoria con punteggio largo per la Under 21 di Gaetano Breglia, ma il risultato non deve trarre in inganno. Il Venafro, battuto per 12-4 si è presentato con soli 9 giocatori prevalentemeclasse 95/96, praticamente una juniores. La squadra di casa sembra svogliata si dalle prime battute con i “soliti individualisti” che non hanno ancora capito lo spirito di questo sport. Gli ospiti passano in vantaggio dopo 3,53′ con La Bella che trafigge Massa con un diagonale. La squadra locale sembra non reagire e solo l’ingresso di due giocatori appartenenti alla rosa della prima squadra, Rilievo e Solombrino, vivacizzano il gioco degli azzurrini. Il primo tempo, finito 4-2 vede le marcature di Solombrino, De Simone e Solombrino per la Partenope e di La Bella su punizione per il Venafro. Nella ripresa Laudadio firma al 24,20′ il goal del 4-3 ma la gara resta salda nelle mani dei ragazzi di Breglia. Tre reti di Gregoroni, altre due di Solombrino ed una di Cerrone, Grilli e Lemme per la Partenope ed una marcatura di Di Leonardo per i molisano chiude la gara sul punteggio di 12-4. Nel finale Lemme sbaglia due tiri liberi. Una gara che lascia poco soddisfatto il tecnico napoletano Breglia che salva solo il risultato e che martedi avrà una gara difficile e senza appello con il Sala-Marcianise tra le mura amiche per il sessantaquattresimi di Coppa Italia, competizione alla quale la Società azzurra tiene in modo particolare.

Best player della giornata : Antonio Solombrino e Carlo La Bella

Alla fine della gara una rappresentanza della dirigenza della società ASD Partenope Monte di Procida, nelle persone di Roberto Longobardo, Pino Falcone ed Alessandro D’Errico, ha partecipato alla cerimonia della commemorazione dei caduti in guerra dei cittadini di Monte di Procida.

Condividi