Partenope c5. Le prime dichiarazioni di Scarallo, Maddalena e Solombrino

La Partenope ha appena ufficializzato i suoi primi 3 acquisti, Maddalena, Solombrino e Scarallo. Ecco le loro prime dichiarazioni ufficiali.

1) Chi è Salvatore Scarallo/Carmine Maddalena/Antonio Solombrino fuori dal campo?

SCARALLO: Sono laureato in economia e attualmente titolare di un’agenzia di scommesse. Fuori dal rettangolo verde sono un ragazzo umile che crede tanto in alcuni valori semplici,quali la famiglia e l’amicizia.

MADDALENA: Premetto che non c’è molta differenza tra fuori e dentro il campo. Carmine è un ragazzo semplice, volenteroso che quando si pone un obiettivo cerca con tutti i mezzi possibili di raggiungerlo.

SOLOMBRINO: Studio Economia e Management e dedico gran parte delle mie giornate allo studio.

2) Adesso raccontaci quello che sappiamo e non sappiamo di te sul piano tecnico-tattico

SCARALLO: In campo sono sempre stato un combattente, pur giocando tra i pali. Non ci sto a perdere nemmeno in allenamento, sono molto scaramantico tanto che ripeto sempre gli stessi esercizi prima di ogni gara e occupo sempre lo stesso posto negli spogliatoi. Sul tecnico mi ritengo un portiere esperto grazie ai tanti anni di futsal.

MADDALENA: In campo, come si può vedere, sono un calcettista grintoso che non si arrende mai. Mi arrendo soltanto dopo il triplice fischio, prima mai.

SOLOMBRINO: Sono stato definito un pivot atipico in quanto non mi piace aspettare la palla, ma prediligo partecipare attivamente all’azione offensiva. Tale peculiarità mi hanno consentito di giocare spesso da laterale nell’ultima stagione.

3) Cosa ti ha spinto a venire alla Partenope?

SCARALLO: Della Partenope apprezzo e condivido sia il progetto tecnico che la struttura organizzativa della società. Ma soprattutto ho piena fiducia nella guida tecnica: mister Di Iorio è una persona molto preparata. Lo ringrazio per l’opportunità che mi ha concesso nonostante un anno e mezzo di buio.

MADDALENA: Ho deciso di accettare sia per vivere una nuova esperienza personale sia perchè il progetto Partenope ha come elemento centrale la valorizzazione di noi giovani. Ed il fatto che in panchina ci sia mister Di Iorio è un’ulteriore garanzia.

SOLOMBRINO: Ciò che mi ha spinto a sposare il progetto della Partenope è la possibilità che dà ai giovani, messi un po’ ai margini ultimamente, di essere protagonisti. Cercherò di non deludere mister Di Iorio.

4) Obiettivi personali e di squadra per la stagione che verrà

SCARALLO: Mi auguro che la società riesca ad allestire un roster competitivo per fare un campionato tranquillo valorizzando i giovani che sono il futuro di questo sport. Personalmente sono a disposizione del mister. Cercherò di dare consigli ai due mie compagni di reparto ed allo stesso tempo spero di ritornare a ritagliarmi un ruolo importante in questo sport

MADDALENA: Per quanto riguarda la squadra spero in una salvezza tranquilla, per quanto concerne il sottoscritto mi auguro di giocare più minuti possibili per ripagare la società per la fiducia data.

SOLOMBRINO: Da come ho capito l’obiettivo di quest’anno della squadra ,oltre a far crescere gli under , è la salvezza, cercando però di non accontentarsi mai. L’obiettivo individuale è di dimostrare di meritare questa categoria: metterò tutto l’impegno soprattutto sul piano atletico, fondamentale in serie B. Infine vorrei ringraziare mister Russo: è anche grazie a lui se sono qui!

5) Cosa pensa il mister …

SCARALLO: è un portiere al quale più volte gli √© stata tolta la possibilità di misurarsi in B, Persona dal grande spessore umano, portiere forte ed esperto: sarà elemento importante per tutta la stagione

MADDALENA: classe 90, esterno con un cambio di passo importante, bravissimo palla al piede, caratterialmente già pronto per palcoscenici nazionali.

SOLOMBRINO: classe 92, giocatore con grandi qualità atletiche e tecniche. Interpreta il ruolo di pivot in maniera moderna e vede la porta come pochi. Lo seguo da oltre 1 anno. Insieme a Maddalena rappresentano due scommesse che mi auguro di vincere.

Addetto Stampa Partenope

Condividi