Pallanuoto, Setterosa il punto della situazione dopo il primo raduno di giugno

Giugno è sicuramente il mese più importante per i campioni olimpici azzurri ritornati in vasca dopo 3 mesi di stop causa pandemia, soprattutto per gli sport di squadra dove sembrava impossibile svolgere un allenamento completo tradizionale. Invece come spiega il commissario tecnico del Setterosa Paolo Zizza nel comunicato stampa di oggi post raduno, iniziato il 10 giugno e finito sabato 27 al centro Federale di Ostia le azzurre hanno affrontato allenamenti graduali, da una semplice nuotata fino ai passaggi col pallone in modo da superare i momenti duri soprattutto fisici di uno stop forzato:”E’ terminato il primo ciclo di lavoro e sono soddisfatto delle indicazioni ricevute. Era fondamentale riprendere dopo cento giorni di stop, che sono stati pesanti morarlmente e fisicamente. La settimana iniziale l’abbiamo dedicata al nuoto; poi ci siamo concentrati sulla parte verticale e negli ultimi sette giorni abbiamo inserito il pallone, pur rispettando tutti i protocolli e quindi mantenendo la giusta distanza tra le atlete. Il gruppo ha risposto molto bene e ho trovato le ragazze con il morale alle stelle e con una gran voglia di tornare a fare sul serio. La speranza appunto è che quando ci rivedremo, il prossimo 13 luglio per il secondo raduno della stagione, si possano organizzare delle amichevoli o dei tornei, anche per dare uno stimolo, degli obiettivi alle giocatrici”. Visto l’ormai rinvio delle olimpiadi la speranza è quella di ritornare almeno in acqua alla normalità senza restrizioni e con una grande preparazione in ottica Olimpiadi 2021.

Condividi