Pallanuoto. Il capitano del Posillipo e la ballerina, dopo due mesi tornano a riabbracciarsi

L’appuntamento per stasera. Dopo due mesi, Paride Saccoia e Luisa Ieluzzi, lui pallanuotista e capitano del Posillipo, lei ballerina solista del San Carlo, si rivedranno. Un ‘passo a due’ post lockdown atteso 56 giorni. “Le porterò una vaschetta del gelato che produce papà e finalmente ci potremo riabbracciare – racconta all’ANSA Saccoia – In quattro anni che stiamo insieme non era mai successo che stessimo lontani tanto tempo. Non ci vediamo dall’8 marzo”.

“Sono emozionatissima – esclama Luisa – dopo due mesi che ho vissuto blindata a casa rivedrò Paride, ma manterrò comunque le distanze”, sorride. L’amore ai tempi del coronavirus si è dovuto reinventare. “In questi due mesi siamo rimasti in contatto con le videochiamate – racconta Paride – un modo per sentirci vicini. Anche se poi in realtà non abitiamo lontanissimi, io a Napoli e lei ad Afragola (comune dell’area nord distante una manciata di chilometri dal capoluogo partenopeo, ndr) ma siamo rimasti bloccati dal lockdown. La quarantena è arrivata proprio mentre eravamo alla ricerca di un appartamento per andare a convivere…”. (ANSA)

Condividi