Pallamano. Vittoria di prepotenza della Jomi Salerno, Cassano Magnago al tappeto

Ancora una vittoria casalinga per la Jomi Salerno di coach Laura Avram. Dopo il successo interno contro il Pontinia, la compagine campione d’Italia nella giornata di ieri si è imposta di prepotenza anche contro il Cassano Magnago. Il team salernitano ha fatto suo il match disputato alla Palestra Caporale Palumbo con il punteggio di 32-21, mettendo a referto la 13esima vittoria stagionale. Prestazione superlativa quella che la Jomi Salerno ha fornito in occasione della sesta giornata di ritorno della Serie A Beretta. Ben dodici giocatrici della PDO sono andate a referto al termine della sfida. A prendersi il titolo di MVP è stata Ramona Manojlovic, autrice di otto marcature. Numero che permette alla giocatrice della Jomi di salire a quota 116 in stagione.

JOMI SALERNO PADRONA DEL CAMPO, IL CASSANO MAGNAGO VA KO

La Jomi Salerno parte all’attacco sin dai primi istanti di gioco. La formazione ospite allenata da coach Salvatore Onelli tiene botta per diciotto minuti (8 – 7 firmato da Gloria Montoli), poi cede agli assalti continui delle padrone di casa. Infatti, capitan Napoletano e compagne mettono a segno un break di sette reti a due prendendo il largo fino al 15 – 8 con cui si arriva all’intervallo. Lo spartito della gara è sempre lo stesso anche nella ripresa, la Jomi Salerno detta legge in campo. Cobianchi prova a mantenere il Cassano nel vivo del match, ma dall’altra parte risponde Ilaria Dalla Costa (20 – 10 al 7′). La formazione di casa si mantiene avanti sul 22-11. Il team ospite prova a ridurre il gap con Laita ma Romeo, Lauretti Matos e Manojlovic vanno a segno (25 – 12), obbligando il tecnico Onelli a chiamare il time out. Al rientro in campo, il Cassano accorcia le distanze grazie alla doppietta di Giulia Gozzi (25 – 14). Al 18’ il punteggio è di 26 – 16, dopo le reti di Manojlovic per le salernitane, e di Laita e Gozzi per le lombarde. Il Cassano continua a crederci, frutto anche delle segnature di Montoli e Ferrazzi. Entusiasmo che, però, viene smorzato da Romeo e dalla giovane Giorgia Avagliano (28-19). Poco dopo, la Jomi Salerno si riporta sul +10 grazie a Lauretti Matos. Nel momento clou della sfida, coach Onelli si gioca le ultime carte, affidandosi a sette atlete di movimento e quindi decidendo di fare a meno del portiere. Schema che non porta i frutti sperati al Cassano. L’ultima offensiva della formazione ospite arriva con Ferrazzi. Dopo gli ultimi assalti della squadra di Onelli, la Jomi Salerno decide di chiudere i giochi. Rossomando va in rete sfruttando un repentino contropiede, poi l’estremo difensore Elisa Ferrari trova il gol da porta a porta, inchiodando il punteggio sul definitivo 32-21.

TABELLINO

Jomi Salerno – Cassano Magnago 32 – 21 (primo tempo: 15 – 8)

Jomi Salerno: Ferrari 2, Stellato, Dalla Costa 4, Rossomando 1, Avagliano 1, Krnic 1, Chianese, Romeo 6, Ilic, Stettler 2, Martinez Bizzotto, Manojlovic 8, Napoletano 4, Tanaskovic 1, Lauretti Matos 2. Allenatore: Laura Avram.

Cassano: Ferrazzi 2, Montoli 3, Jovovic 1, Cobianchi 2, Gozzi 6, Piatti, Laita 3, Brogi, Ponti, Gheller, Priolo 2, Milan 2, Bertolino. Allenatore: Salvatore Onelli

Arbitri: Id Ammou – Tempone