Pallamano. Jomi Salerno, Ancona in vista del Pontinia: “Match ostico, emozionato per l’esordio”

Dopo quasi un mese dall’ultimo match giocato, la Jomi Salerno è pronta a fare rintrono in campo. Affidata a coach Francesco Ancona in seguito all’addio di Laura Avram, la formazione campana riprenderà il proprio cammino in campionato domani alle ore 18:00 in casa del Cassa Rurale Pontinia. Sarà un vero e proprio scontro al vertice quello che andrà in scena al Palasport Marica Bianchi. La Jomi Salerno è attualmente al comando della classifica di Serie A1, frutto di sei vittorie su altrettante gare disputate. Primato che le salernitane condividono proprio con il Pontinia, attualmente a pari punti e con una partita in più giocata rispetto alla Jomi. Dopo lo scivolone alla prima giornata contro Erice, il Pontinia ha vinto le successive gare con merito, restando in scia al team campano.

COACH ANCONA PRONTO ALL’ESORDIO

Quella contro Pontinia sarà un match importante per la Jomi Salerno, non solo per la classifica. Domani, di fatto, farà l’esordio sulla panchina delle salernitane Francesco Ancona. Proprio il tecnico della compagine campana ha parlato del big match che le sue ragazze andranno ad affrontare al Palasport Marica BianchI: “Sono molto soddisfatto dell’approccio agli allenamenti e della grande disponibilità che la squadra mi sta dimostrato. La novità nei giocatori è una cosa che fa sempre piacere, può essere un vantaggio dal punto di vista emotivo. Abbiamo lavorato a 360°: sulla parte fisica e atletica, su nuove situazioni di attacco, difesa e contropiede. Ho cercato di trasmettere le mie idee che sono nuove, ma loro sono giocatrici esperte e sono state immediatamente pronte a recepirle. Quella di domani sarà una sfida tirata: Pontinia, assieme a noi, Brixen ed Erice è tra le favorite per raggiungere i playoff. Certamente non vorranno commettere passi falsi, sarà una gara proibitiva in questo senso. Per quanto mi riguarda, c’è l’emozione dell’esordio, è un’emozione positiva che cercherò di trasformare e trasmettere alle ragazze che scenderanno in campo”.