Pallamano. Il 2023 della Jomi Salerno inizia con una grande vittoria, battuta Casalgrande

Il 2023 della Jomi Salerno inizia con una grande vittoria. Dopo la conquista della Supercoppa, quest’oggi la formazione di coach Francesco Ancona ha ripreso il discorso campionato battendo in trasferta Casalgrande Padana. Il team campano ha fatto suo il match di Serie A1 imponendosi al Palakeope con il punteggio di 21 – 36. Dunque, comincia con un convincente successo il girone di ritorno della Jomi Salerno. La compagine salernitana nel prossimo turno di campionato sarà impegnata tra le mura amiche contro Cassano Magnago, match in programma alla Palestra Caporale Maggiore Palumbo sabato 14 gennaio alle ore 17:00.

JOMI SALERNO PADRONA DEL CAMPO. OTTIMO ESORDIO DI RIZO GOMEZ

È un avvio di gara altalenante quello della Jomi Salerno. Infatti, ad aprire le marcature è proprio la Casalgrande Padana. Il team di casa si porta avanti con un doppio vantaggio in rapida successione, maturato grazie alle reti di Mangone e Artone. In mostra anche l’ex del match, Nadia Bordon, che dice no ad un tiro di Ramona Manojlovic. La Jomi Salerno si fa vedere al quarto minuto di gioco, dove arriva la prima rete delle campane con Ilaria Dalla Costa. Trovata la quadra della gara, la formazione di coach Ancona al settimo minuto si porta per la prima volta in vantaggio grazie al gol di Giulia Rossomando. Rete che da il via allo show della Jomi Salerno che si prende la scena mostrando grande personalità. Dal quarto d’ora, il team campano cambia l’inerzia del match, sfruttando sopratutto gli errori in fase di costruzione delle avversarie. La Jomi Salerno alimenta il proprio predominio facendo leva anche sulle qualità del neo acquisto Rizo Gomez, cubana all’esordio con le campane. Nel momento cruciale della prima frazione, la squadra ospite dilaga raggiungendo il massimo vantaggio con un sontuoso +8. Non a caso, il primo tempo si chiude con la Jomi Salerno padrona del campo con un sonoro 9 – 16. La musica non cambia nella ripresa, è sempre la Jomi Salerno a tenere il pallino del gioco tra le mani. Il team di coach Francesco Ancona continua a sfruttare al meglio gli errori delle padrone di casa. Rizo Gomez si prende la scena del secondo tempo mettendo in mostra giocate da capogiro che permettono alla Jomi Salerno di restare al comando della gara. I troppi errori in fase difensiva e i palloni sprecati dagli ultimi metri da parte del team di casa indirizzano in modo decisivo il match. Infatti, la squadra di coach Francesco Ancona archivia la pratica senza particolari affanni, chiudendo la sfida sul 24 – 35.

COACH ANCONA ANALIZZA IL MATCH

Dopo la vittoria, il coach della Jomi Salerno, Francesco Ancona, ha analizzato la gara: “Oggi non era scontato fare bene perché si trattava della prima partita dopo una lunga pausa e si sa che questo genere di gare possono essere rognose. Abbiamo avuto i primi quindici minuti in cui non abbiamo giocato in attacco, facevamo solo la fase difensiva e quindi non riuscivamo a segnare, ma poi le ragazze sono venute fuori bene. Sono soddisfatto dell’esordio di Gomez che ha dato immediatamente un segnale di fuoco: è una giocatrice caratterialmente molto ben predisposta, è abbastanza vissuta e rodata, è una di grande esperienza, su cosa sappia fare c’è poco da dire e lo ha dimostrato in campo. In generale per noi era importante partire subito bene, abbiamo conquistato la vittoria su un campo dove squadre come Bressanone ed Erice hanno perso punti, noi invece siamo riusciti a guadagnarli e questo era fondamentale perché il campionato è ancora lungo e noi abbiamo un calendario non semplice”.

TABELLINO

Casalgrande Padana – Jomi Salerno 24 – 35 (9 – 16)

 Casalgrande Padana: Bonacini, Rondoni E., Mangone 3, Giombetti 2, Franco (VK) 6, Furlanetto (K) 6, Bordon, Apostol, Artoni S., Rondoni C., Mutti, Artoni A. 1, Orlandi 4, Baroni, Giovannini, Mattioli 1, Lusetti 1. All. Marco Agazzani.

Jomi 
 Salerno: Rizo Gomez 8, Stellato 2, Dalla Costa (VK) 4, Rossomando 6, Avagliano, Squizziato 6, Di Giugno, Stettler, Bajciova 2, Manojlovic 4, Napoletano (K),  Chianese, Pereira, Lauretti Matos 3. All. Francesco Ancona.

Arbitri: Riello, Panetta