Paganese. D’Eboli: “Grassadonia non rischia. Nessun litigio tra Castaldo e la società”

Il club azzurrostellato non sta vivendo un bel momento, dato che nelle ultime 3 giornate sono arrivate altrettante sconfitte. Negli ultimi giorni per cercare un capro espiatorio sono state fatte tante ipotesi che il direttore dell’area tecnica D’Eboli ha subito voluto chiarire, o meglio smentire.

I tifosi hanno ragione ad essere scontenti, visti i risultati. Li capisco. Vorrei solo dir loro che, fin quando erano tutti arruolabili, questa squadra aveva fatto dieci punti in quattro partite”. Inizia così l’intervento nella trasmissione “Pianeta Azzurrostellato” da parte di Cosimo D’Eboli, che poi aggiunge: “Abbiamo battuto Taranto e Catania che sono signore squadre. Ovviamente non trovo scuse, la colpa è solo nostra. Ma sfido altre squadre a fare a meno di otto titolari e di elementi come Castaldo, Diop e Piovaccari in attacco, oltre a Murolo e Schiavi dietro. Poi ci si è messo pure il problema di Sbampato”.  Con queste parole ha voluto sottolineare come le tante assenze abbiano influito sui risultati negativi della squadra.

Poi la risposta al presunto litigio tra Gigi Castaldo ed il presidente Trapani: “Problemi di spogliatoio? Ne sto sentendo di tutti i colori. Addirittura si è arrivato a dire che Castaldo ha litigato col Presidente. Trapani è uno che per carattere non litiga mai con nessuno. Sono tutte sciocchezze, assurdità. A volte devo essere io a dire al Presidente di alzare la voce. Mi spiace solo che stia soffrendo peggio di noi. Io so solo che usciremo da questa situazione, è poco ma sicuro”.

Infine ha voluto precisare che il tecnico Gianluca Grassadonia non è a rischio ed ha la piena fiducia da parte della società: “Grassadonia a rischio? Ha la stima della società e del sottoscritto. Smentisco nel modo più assoluto e categorico quanto si è scritto. Lui è e resterà l’allenatore della Paganese. Solo se la squadra non lo seguisse più, se ne potrebbe parlare. Ma lui il gruppo in mano ce l’ha. E Trapani non ha alcuna intenzione di cambiare guida tecnica”.