Nocerina. Primo tempo shock e finale al cardiopalma, col Formia finisce 2-2

Pari in extremis  in rimonta per la Nocerina al Novi contro l’Insieme Formia, i rossoneri regalano il primo tempo ai laziali ma recuperano nella ripresa il doppio svantaggio maturato al termine dei primi 45′ grazie alla doppietta di Gaetano Dammacco.

Scelte quasi obbligate per mister Cavallaro che schiera praticamente lo stesso 11 del 2-2 di Cassino, con i soli Petito e Rizzo titolari a discapito di Fois ed Esposito, in avanti ancora Diakitè ed El Bakhtaoui con Dammacco alle loro spalle.

Dopo appena 5 giri di lancette è proprio Dammacco ad avere la possibilità di approfittare di un liscio del portiere ospite Trapani in uscita, ma perde un tempo di gioco e spreca. Al 12′ è il Formia a tentare la via del gol prima dalla distanza con Di Vito e la sfera termina poco lontano dal sette alla sinistra di Volzone, poi al 19′ con Chinappi che si fa tutto il campo in contropiede ma al momento della conclusione preferisce il passaggio per un compagno che non c’è: Nocerina non pervenuta. Alla mezz’ora è ancora il Formia ad andare vicinissimo al gol con Camilli che però viene chiuso in extremis in corner da Rizzo, ma è solo il preludio al gol del numero 95 laziale che un minuto dopo su invito dalla destra fa 0-1 di testa. Al 35′ gli ospiti raddoppiano con Gomez, ma il gol se lo fa Volzone facendosi sfuggire la palla in uscita sulla pressione dell’attaccante che deve solo appoggiarla in rete. Nel primo  dei 2minuti di recupero la Nocerina reclama un calcio di rigore per atterramento di Dammacco in area, ma per l’arbitro non è fallo e le squadre vanno a riposo con il Formia avanti di due lunghezze.

Pronti via alla ripresa ed El Bakhtaoui prova a rimettere la Nocerina in carreggiata prima con una bella percussione sulla destra e la sfera sul fondo, poi da fuori quando trova l’attenta parata di Trapani. Al 52′ Diakitè accorcia le distanze, ma si vede ingiustamente annullare il gol per un fuorigioco inesistente. È un’altra Nocerina nella seconda frazione, tant’è che al 59′ i molossi vanno vicinissimi all’1-2 con Rizzo, ma Trapani è ancora attentissimo sulla conclusione dal limite dell’esterno di mister Cavallaro. A cavallo del 70′ Diakité ha due palle gol nettissime, ma l’attaccante ivoriano manca clamorosamente l’appuntamento col gol, prima del palo del Formia con Chinappi che dal limite per poco non beffa Volzone. Al 78′ la Nocerina accorcia le distanze con Dammacco che prima si fa neutralizzare il penalty  concesso dall’arbitro per fallo di mano di un difensore, ma poi fa gol sulla ribattuta corta del pipelet laziale. Gli ultimi dieci minuti di gara sono un assedio dei molossi che in pieno recupero agguantano il 2-2 con Dammacco caparbio a risolvere una mischia in area e far guadagnare un punto alla Nocerina che poco muove la classifica, ma fa morale  per com’è arrivato e la reazione avuta dopo il doppio svantaggio.