Nocerina. Il presidente Maiorino indagato per inquinamento ambientale

Attività di gestione di rifiuti non autorizzata: è questo il reato contestato all’avvocato Paolo Maiorino, attuale presidente della Asd Nocerina Calcio dai carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Salerno dopo gli accertamenti effettuati ieri in un impianto di recupero rifiuti speciali non pericolosi dell’area Pip di Sarno, in un area non autorizzata di circa 2000 mq di proprietà della So.I.Ge.A. di cui il patron della Nocerina è titolare.
Lì militari hanno individuato circa 700 tonnellate di rifiuti di demolizione, terre di scavo e bitumi che hanno portato al deferimento in stato di libertà dell’avvocato nocerino, oltre al sequestro delle aree di proprietà della società sarnese da parte del GIP del Tribunale di Nocera Inferiore che ha convalidato il sequestro preventivo chiesto dal NOE.