Nocerina. Habemus società: Corrado del Giudice e le sue prime dichiarazioni in rossonero

Il matrimonio dell’anno finalmente è stato celebrato: Corrado Del Giudice -ex diesse di l’Aquila e Madrepietra Daunia- e Salvatore Napolitano -ex patron del Potenza calcio- hanno acquisito il titolo della Asd Nocerina dai soci dimissionari. Dopo la riunione fiume di oggi pomeriggio alle 15 presso l’ufficio legale dell’avvocato Gaetano Maiorino a Nocera Superiore a cui erano presenti lo stesso Maiorino, Francesco D’Angelo ex AD dei rossoneri ed il dottor Nicola Padovano con Del Giudice ed i suoi uomini verso le ore 20 è sceso dalla sede quest’ultimo, rilasciando le seguenti dicharazioni in esclusiva ai microfoni di Nocerinalive.it:

“Abbiamo firmato, la Nocerina ha una nuova proprietà. Dovremo fare le cose per bene: organizzeremo una conferenza stampa per presentare la nuova società, il nuovo staff, la squadra. Già stiamo progettando delle amichevoli importanti, dobbiamo risanare la vecchia situazione senza smantellare, dobbiamo ricostruire con oculatezza, con una buona organizzazione e il supporto di tutti quelli che vogliono bene alla Nocerina possiamo fare grandi cose, ci toglieremo belle soddisfazioni. E’ stato importante Giovanni Cavallaro per la chiusura della trattativa, senza di lui penso non si sarebbe fatto nulla. Al momento siamo io e Napolitano a rilevare, ma siamo aperti a chiunque voglia fare calcio in modo serio a Nocera: c’è sempre qualcuno pronto a speculare sul calcio e sulle situazioni, ma noi non accetteremo speculazioni, se qualcuno è in grado di dimostarci la sua concretezza economica, siamo disposti anche a fare un passo indietro ed a cedere a loro. Una società come la Nocerina Calcio merita altri palcoscenici rispetto a quelli attuali: se Matera è patrimonio UNESCO, Nocera è un patrimonio del calcio italiano, non possiamo fare cose approssimate ed insensate ne’ sminuire la storia del rossonero. Oggi abbiamo garantito un futuro alla Nocerina, grazie anche ai soci uscenti possiamo costruire qualcosa di buono, senza di noi probabilmente sarebbe scomparso il calcio a Nocera e ripeto siamo aperti a chi voglia fare bene e seriamente a Nocera.”

Al momento non è prevista nessuna conferenza stampa di presentazione della nuova società, con molta probabilità verrà indetta dopo il comunicato ufficiale della ASD Nocerina che renderà effettivo il passaggio di consegna tra la vecchia e la nuova dirigenza.
Inizia un nuovo corso per la Nocerina, con i suoi tifosi fiduciosi e speranzosi che si possa tornare ai tempi che furono.

Marco Balestrino