Nocerina. Buona la prima al San Francesco, Diakitè fa volare i molossi: la vetta è a 3 punti

Buona, anzi buonissima la prima della Nocerina di mister Cavallaro, che al San Francesco liquida la pratica Torres nel recupero della terza giornata con due gol nel primo tempo, con Diakitè e Katseris autori delle due marcature rossonere.
Mister Cavallaro applica un ampio turnover visti gli impegni ravvicinati in pochi giorni e schiera nel suo 11 titolare Cappa tra i pali, Rizzo al posto del recuperato Impagliazzo che va in panchina con Morero e Vecchione nella difesa a 3, Manoni e Cuomo sugli esterni a centrocampo con Bottalico, Katseris e Donida al centro, in avanti Ancora Dammacco con Diakitè, Talamo sconterà le 3 giornate di squalifica a partire da domenica contro il Nola ma non parte titolare. Tra le fila dei sardi l’ex è Andrea De Julis che guida l’attacco rossoblu. Parte subito forte la formazione ospite che crea due limpide occasioni da gol e sfiora il palo nei primi 15′ di gara, poi la Nocerina sale in cattedra con Manoni e Katseris sugli scudi: al 26′ l’esterno romano dopo un’azione irresistibile sull’out di destra mette al centro per Adama Diakitè che sul secondo palo insacca facile facile di testa, per l’ex Savoia prima gioia in campionato ed un esultanza che sa di liberazione. Al 37′ poi è ancora l’attaccante ivoriano a seminare il panico nell’area di rigore, scattando sul filo del fuorigioco ed incrociando la conclusione, la palla però termina sul fondo; questo è solo il preludio al secondo gol che arriva 1 minuto dopo: su calcio d’angolo il greco Panos Katseris stacca di testa e batte per la seconda volta Drago.
La gara è tutta in discesa da qui alla fine per i molossi che amministrano il risultato nella ripresa e sfiorano il gol con Manoni  prima al 58′ che ben servito da Katseris viene chiuso da 4 avversari e poi 5 minuti più tardi quando l’ispiratissimo centrocampista di mister Cavallaro prova a timbrare il cartellino di testa, ma è bravissimo Drago a bloccare. Alla mezz’ora della seconda frazione è ancora Manoni che tenta la via del gol in contropiede ma a tu per tu con l’estremo difensore ospite si fa ipnotizzare prima del doppio brivido sul finale con De Julis che prova il più classico dei gol dell’ex da fuori area, bravo Cappa a deviare in corner così come nel secondo dei 5′ di recupero concessi  dal signor Dorillo di Torino quando spazza di pugno l’ultimo tentativo della Torres di siglare il gol della bandiera. Finisce così 2-0 per i molossi che raccolgono il terzo risultato utile consecutivo ma soprattutto 3 punti che li avvicinano alla vetta del girone G occupata dal duo laziale Monterosi-Insieme Formia: non c’è tempo di pesare alla classifica per la Nocerina, domenica arriva il Nola al San Francesco che è in crisi dopo le dimissioni di Pavarese e mister Pezzella ed è alla disperata ricerca di punti per muovere la sua classifica, i bruniani infatti segnano ancora 0 punti in classifica.

 

NOCERINA (3-5-2): Cappa; Rizzo, Morero, Donida; Manoni, Vecchione, Bottalico (9’st Donnarumma), Cuomo (19’st Esposito), Katseris (27’st Pisani); Dammacco (19’st Talamo), Diakite (43’st Impagliazzo)
A disp.
Volzone, Improta, Fois, Garofalo. All. Cavallaro

TORRES (4-3-3): Drago; Bilea (27’pt Rutjens), Congiu, Pinna (16’st Lazzazzera), Ruiu; Russo, Ladu, Fadda (10’st Mastromarino); Sarritzu (12’st Mesina), De Iulis, Belli (8’st Mascia).
A disp. Carta, Bianco, Ruzzittu, Moro. All. Gardini

ARBITRO: sig. Dorillo di Torino. Assistenti: Cataneo di Foggia e Festa di Barletta
MARCATORI: 26’pt Diakite, 38’pt Katseris (N)

NOTE: pomeriggio soleggiato. Campo in buone condizioni. Spettatori paganti 250 circa.
Ammoniti: Bottalico (N), Congiu (T), Diakite (N), Lazzazzera (T)
Angoli: 5-1
Recupero: 1’pt; 5’st