Nocerina. A porte aperte la sfida dello Zaccheria col Foggia, ma non per i tifosi ospiti

Alla fine la fumata bianca c’è stata: è stato accolto infatti il ricorso del Foggia affidato all’avvocato Chiacchio contro un turno a porte chiuse allo Zaccheria, sanzione comminata dal giudice sportivo la scorsa settimana dopo la partita col Fasano in cui, stando alle disposizioni, i tifosi dei satanelli avrebbero lanciato delle pietre all’indirizzo del segnalinee.
La sfida della terza giornata di ritorno del girone H di serie D si giocherà quindi alla presenza dei tifosi di casa, sicuramente un ostacolo in più per la troupe di mister Esposito e Cavallaro che dovranno fare a meno -al di là della sospensione di ogni attività di tifo annunciata dalla Curva Sud- del supporto dei propri sostenitori, è scattato infatti il divieto di vendita dei tagliandi per la partita di domenica ai residenti nella provincia di Salerno.

Il Prefetto della Provincia di Foggia, in seguito alla determinazione dell’8 Gennaio 2020 con cui l’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive ha rilevato che l’incontro di calcio Foggia-Nocerina risulta tra quelli connotati da alti profili di rischio ed in seguito alle valutazioni del C.A.S.M.S., ha disposto il divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella provincia di Salerno.
Area Comunicazione