Napoli. Una nuova stella nel firmamento del calcio: Eljif Elmas

Una delle sorprese di questa stagione è senza dubbio il giovane Eljif Elmas. Arrivato all’ombra del Vesuvio in punta di piedi nello scorso luglio, il gioiellino macedone ha già conquistato Napoli e il cuore del popolo partenopeo a suon di prestazioni. Il talento di Skopje ha lasciato a bocca aperta tutti, mettendo in mostra sin da subito il suo eccelso potenziale. La carta d’identità dice 24 settembre 1999, ma tutto sembra forche un 20enne. Eljif Elmas in questo avvio di stagione con la maglia azzurra ha già mostrato grandi doti tecniche, capacità di adattamento e una personalità tutt’altro che banale. Caratteristiche che sin qui hanno contraddistinto Eljif Elmas, vera sorpresa di questa stagione.

Nonostante la giovane età, il calciatore già nel giro della nazionale macedone si è subito calato in modo impeccabile nell’ambiente partenopeo. Un 20enne con movenze da veterano che ha stupito lo stesso Ancelotti. La giovane stella scuola Rabotnicki, dopo le due stagioni di livello trascorse in Turchia alla corte del Fenerbah√ße, è pronto a ritagliarsi un ruolo da grande protagonista anche nel Napoli di mister Carlo Ancelotti.

Proprio il tecnico di Reggiolo, in questo inizio di stagione, non ha mai voluto rinunciare al promettente Eljif Elmas. Sono cinque le presenze raccolte sin qui dal talento macedone, due di queste disputate da titolare (184 minuti) in Serie A. Senza tralasciare i 14 minuti registrati in occasione della prima giornata di Champions League contro il Liverpool. Il giovane macedone ha dato segni del suo grande potenziale a partire già dalle prime due giornate di campionato disputate contro Fiorentina e Juventus. Match in cui il centrocampista macedone, subentrato ambo le volte dalla panchina, in pochissimi minuti ha subito palesato le proprie qualità, tra queste la particolare personalità di destreggiarsi con grande nonchalance a centrocampo come un vero veterano.

Da quelle prestazioni, mister Carlo Ancelotti decide di testare le qualità di Eljif Elmas, inserendolo nella formazione titolare in occasione dei match con Sampdoria e Lecce. Proprio con i blucerchiati, il centrocampista macedone regala spettacolo, lasciando di stucco il pubblico del San Paolo al debutto casalingo. Prova meno brillante, invece, in terra salentina con il Lecce, ma comunque di sostanza. Insomma, sono bastate appena cinque presenze ad Eljif Elmas per lasciare tutti a bocca aperta. Il tutto fa pensare che una nuova stella stia per prendere forma nel firmamento del calcio.

 

Nunzio Marrazzo

Condividi