Napoli. Un tesoretto dal mercato in uscita

Il capitale da investire sul mercato azzurro potrebbe ulteriormente crescere. La campagna acquisti non è infatti legata soltanto alla vicenda Cavani. Prima della data del raduno, il DS Bigon, oltre a chiudere le operazioni più imminenti in entrata, dovrà infatti proseguire nell’opera di snellimento di una rosa al momento troppo ampia. Tanti i giocatori che non rientrano più nei piani del club, destinati ad accasarsi altrove. Detto già in precedenza di Rosati, destinato a partire e a lasciare il suo posto da vice De Sanctis a Rafael, l’estremo difensore pare vicino al Sassuolo, ma potrebbe rientrare in una doppia operazione che lo porterebbe a vestire la casacca del Verona assieme a Mario Alberto Santana.

In difesa, fatta eccezione per la questione Zuniga, per cui, a nostra sensazione, ci vorrà ancora del tempo per sbrogliare la matassa, diverse sono le partenze già in programma. Vitale, dopo l’ottimo campionato in B a Terni, potrebbe essere girato con El Kaddouri e Calaiò al Torino, anche se sia per l’estroso trequartista che per il bomber siciliano non mancano altre richieste (Livorno e Palermo su tutte, ndr). Fernandez sarà valutato in ritiro e se non dovesse ottenere il placet di Benitez è sempre più probabile un suo ritorno in Spagna, al Getafe. Grava, per ammissione del suo agente, Gaetano Fedele, non proseguirà la sua avventura da calciatore professionista a Castellammare di Stabia: a breve ci sarà un incontro con il patron per delineare il suo ruolo all’interno della società.

A centrocampo potrebbero venir fuori le operazioni più interessanti. Gargano è rientrato dal prestito all’Inter e pare sia richiesto in Turchia, per cui il suo agente a breve farà il punto sulle offerte pervenute al mediano sudamericano. Per Mesto è in atto un sondaggio da parte del Livorno, anche un timido tentativo per Dossena dalla sponda doriana di Genova. Tutto tace riguardo al futuro di Marco Donadel: in primis si era parlato di un interessamento del Parma che però si è sempre più affievolito. Infine per Radosevic si va verso la cessione in prestito a Verona, sponda Chievo. In attacco oltre a Calaiò, da monitorare anche il futuro di Goran Pandev: il macedone sarebbe un punto fermo della società, ma Benitez dovrà valutarlo già in ritiro, se dovesse avvertire la sensazione di avere poco spazio, potrebbe essere vagliata una sistemazione altrove.

Condividi