Napoli-Benevento 1-5. Amichevole: cinquina dei sanniti al ‘Maradona’, azzurri al tappeto

Per tenere alto il ritmo e mettere ulteriori minuti nelle gambe in vista del big match di campionato con la Juventus, in programma allo stadio ‘Diego Armando Maradona’ sabato alle ore 18:00 (3^ giornata di Serie A), il Napoli di mister Luciano Spalletti quest’oggi si è misurato con il Benevento allenato da Fabio Caserta. Gli azzurri sono andati in scena alle ore 21:00 sul manto erboso del ‘Maradona’. Una gara, seppur amichevole, che ha comunque regalato grande spettacolo nel tempio del calciatore più forte di tutti i tempi. Le due squadre, di fatto, non si sono risparmiate, creando molteplici chance da gol che hanno reso il match a dir poco vivace.

A mostrarsi più intraprendente tra le mura del ‘Maradona’, è stata la formazione allenata da Fabio Caserta. La compagine di Serie B si è mostrata accorta in fase difensiva e propositiva nell’idee di gioco dettate in avanti. Qualità che ha faticato a far vedere il Napoli, privo di molteplici pedine importanti. Non a caso, i giallorossi si sono imposti nella dimora azzurra. I sanniti, infatti, hanno portato a casa il match stendendo la truppa guidata da Luciano Spalletti con una prestazione di buon livello e il punteggio di 1-5 lo conferma in modo schiacciante .

A rompere le ostilità sono stati proprio gli ospiti con la rete del vantaggio, arrivata in seguito ad un magistrale calcio di punizione dell’ex Juve Stabia Giacomo Calò. Non molto tempo dopo, la rete dello 0-1, il Napoli si è visto vittima di un’altra pesante  bordata da parte del Benevento che ha portato al raddoppio giallorosso con Improta, fresco di rinnovo fino al 2024 con i sanniti. Risulato che il Napoli era riuscito ad accorciare, seppur per poco tempo, con il gol dal dischetto di Politano (procurato da Ounas). Infatti, la strega nel finale ha dilagato calando addirittura una pirotecnica manita. A mettere fine ai giochi al ‘Maradona’ ci hanno poi pensato i successivi gol di Foulon, Roberto Insigne (su rigore), ex di turno, ed Umile. Reti che di fatto hanno permesso al Benevento di mister Caserta di ipotecare la gara, uscendo dal ‘Maradona’ con una incoraggiante vittoria. Successo che fungerà di certo da grande sprono per il Benevento nel cammino in Serie B. 

Non hanno preso parte al match i nove azzurri impegnati con le rispettive nazionali: Giovanni Di Lorenzo, Lorenzo Insigne, Victor Osimhen, Eljif Elmas, Kalidou Koulibaly, Stanislav Lobotka, David Ospina, Amir Rrahmani e Piotr Zielinski. Tra gli assenti della serata vanno aggiunti anche il neo acquisto André Zambo Anguissa ed Alex Meret. Dopo la frattura dell’apofisi trasversa di sinistra della terza e quarta vertebra lombare, evidenziata in seguito agli esami effettuati con la Nazionale di Mancini, il portiere del Napoli nella giornata di venerdì è rientrato alla base azzurra per proseguire il programma di recupero. 

IL TABELLINO DEL MATCH

NAPOLI-BENEVENTO 1-5 ( 0-2 pt)

NAPOLI (4-2-3-1): Marfella (75′ Idasiak), Malcuit, Manolas (46′ Costanzo), Jesus, Zanoli, Fabian Ruiz (75′ Costa), Mario Rui (46′ Vergara), Politano (66′ D’Agostino), Ounas (75′ Maranzino), Lozano (75′ Mercurio), Petagna (83′ Ambrosino).

A disposizione: Boffelli, Idasiak, Barba, Costa, Costanzo, Vergara, Marranzino, Ambrosino, D’Agostino, Mercurio. Allenatore: Luciano Spalletti.

BENEVENTO (4-2-3-1): Paleari (76’ Manfredini); Letizia, Barba, Vogliacco (59’ Vokic), Foulon (76’ Talia); Calò (76’ Masciangelo), Acampora; Elia (72′ Brignola), Insigne (86’ Umile), Improta (46’ Basit); Moncini (55’ Sau).

A disposizione: Manfredini, Muraca, Basit, Tello, Vokic, Prisco, Umile, Veltri, Agnello, Riccio, Masciangelo, Talia, Sau, Brignola. Allenatore: Fabio Caserta.

AMMONITI:  Improta (44′), Vokic (60′), Tello (79’)

ESPULSI:

MARCATORI: Calò (23′), Improta (34′), Politano (63′), Foulon (67′), R. Insigne (85′), Umile (89’)

Al termine della gara, a parlare in casa Benevento è stato mister Fabio Caserta. Il tecnico ex Juve Stabia ha analizzato la prestazione della squadra ai microfoni di ‘Sky Sport’: “Anche se in amichevole, fa piacere fare cinque reti al Napoli Sono contento, ho ottenuto risposte importanti dai miei ragazzi. Da domani penseremo alla prossima sfida in campionatoDobbiamo stare con i piedi per terra. Non capita tutti i giorni fare 5 gol al Napoli. La cosa che mi fa piacere è l’applicazione e la voglia messa dalla squadra. Adesso testa al Lecce. Abbiamo margini di miglioramento, dobbiamo continuare a lavorare”.

A parlare tra le file dei sanniti è stato anche Giacomo Calò: “Non calciavo punizioni da un pò e non facevo gol da tempo. Per me è un’iniezione di fiducia questa rete. Abbiamo dato una grande risposta dopo il ko ingiusto contro il Parma. Il nostro atteggiamento è stato ottimo. Si inizia a intravedere il lavoro fatto in ritiro. Questa sosta è servita per lavorare tanto e affinare gli automatismi. Ora c’è il Lecce. Oggi abbiamo disputato un grande partita, ma non bisogna essere presuntuosi. Adesso testa al campionato”.


Nunzio Marrazzo