Megaride Napoli. Riscatto immediato contro la Fiamma Torrese

Napoli ‚Äì La Megaride supera per 3 a 0 la Fiamma Torrese in un derby molto sentito ritornando alla vittoria dopo la brutta sconfitta di Isernia che ne ha compromesso il cammino verso la zona play-off. Le atlete di mister Loparco contro la formazione di Torre Annunziata hanno sfoggiato una prestazione di altissimo livello che ha annichilito l’ostica compagine di mister Salerno rilanciandosi in classifica. Il primo set è tutto di marca partenopea con Roberta Liguori sugli scudi, Francesca Pelella in grandissimo spolvero e Alice Pellicane in forma quasi perfetta. L’avvio super delle padrone di casa mette in grande difficoltà la squadra di Torre Annunziata che al primo time-out tecnico si trova già sotto di 4 punti. Le ospiti tentano una timida reazione senza riuscire, però, ad impensierire la formazione del presidente Siesto che, giocando a memoria, riesce ad incrementare il proprio vantaggio conquistando il parziale senza affanni con il punteggio di 25 a 19. Nel secondo set le ragazze di mister Salerno provano a recuperare lo svantaggio cercando di mettere in difficoltà sin dalle prime battute la Megaride ma è solo un fuoco di paglia. La squadra di mister Loparco si trova a rincorrere le avversarie per poco e con un’attenta ricezione e un devastante attacco attua il sorpasso portandosi al time-out tecnico sul punteggio di 8 a 3. Le padrone di casa giocano con facilità e con la voglia di riscattare la pesante sconfitta di sette giorni prima in casa dell’Europea Isernia. La Fiamma Torrese, dal canto suo, non riesce a mettere in campo il proprio gioco, soffrendo la voglia di vittoria delle avversarie. La compagine partenopea può cos√¨ tranquillamente aggiudicarsi il secondo set con il punteggio di 25 a 19. Il terzo set è più equilibrato dei precedenti con le due formazioni che lottano punto su punto senza che nessuna delle due prevalga sulle avversarie. L’equilibrio è interrotto a metà parziale dalla Megaride che, con un break di 6 punti, si porta sul punteggio di 18 a 13. La Fiamma Torrese non ha più energie fisiche e mentali per poter riportarsi in partita ma riesce comunque a non farsi travolgere dalla furia agonistica di Imperato e co. cedendo alla fine il terzo parziale con il punteggio di 25 a 20. Vittoria importante per il morale di una squadra che nelle ultime uscite ha messo in mostra prestazioni altalenanti, passando rapidamente da gare disputate perfettamente a match sotto tono che ne hanno in parte condizionato il cammino. Il tempo per recuperare c’è e fin quando la matematica non condannerà la formazione partenopea a non disputare i play-off promozione bisogna crederci sempre. La Megaride è attesa dalla proibitiva trasferta di Brindisi, gara fondamentale per il cammino delle atlete napoletane in campionato e in vista delle final four di coppa Italia che si disputeranno dal 17 al 20 Aprile a Battaglia Terme (Pd).

Comunicato Stampa Megaride Napoli